Menu Chiudi

Assicurazione Cane 2022: prezzo online, preventivo, qual è la migliore, cosa copre, è obbligatoria o no?

In questo articolo parleremo delle migliori assicurazioni per cani nel 2022 da stipulare online e alle quali richiedere un preventivo e scopriremo se è obbligatorio o meno prevedere una copertura assicurativa per il proprio amico a quattro zampe.

Assicurazione sul Cane 2022: cosa copre? È obbligatoria o no?

Stipulare una polizza assicurativa può essere una mossa vincente per tutelare il proprio cane per quanto riguarda la sua salute ma anche la sua sicurezza e quella di eventuali terzi con i quali l’animale può venire in contatto. Le principali compagnie di assicurazione mettono a disposizione apposite coperture che proteggono il cane sia in caso esso abbia necessità di cure mediche che in caso di danni da esso causati accidentalmente a cose e persone: una tutela molto importante non solo per l’animale ma anche e soprattutto per il padrone, che si può “salvare” da spiacevoli conseguenze, evitando di incappare in situazioni spinose che, in assenza di assicurazione, potrebbero avere anche epiloghi legali.

L’assicurazione sanitaria per i cani permette infatti di ottenere rimborso di tutte o parte delle spese mediche che il padrone sostiene in caso di visite specialistiche o interventi chirurgici o particolari tipi di terapie a cui l’animale si è sottoposto (dal 2016 è consentito scaricare dalle tasse le spese veterinarie  dichiarate legalmente per la cura degli animali); tale assicurazione mette al sicuro anche rispetto a danni provocati a cose o persone dall’animale. Inoltre, molte assicurazioni offrono consulenze online o telefonicamente 24 ore su 24 e sono quindi sempre reperibili, offrendo ai clienti assistenza continua.

Ma prima di addentrarci nell’esplorazione delle polizze più convenienti offerte dalle principali compagnie di assicurazione nel 2022 occorre rispondere ad una domanda fondamentale: assicurare il proprio cane è obbligatorio? Non proprio. Nel 2009 era stata approntata a livello ministeriale una sorta di “lista nera” delle razze più pericolose e quindi potenzialmente a rischio di procurare danni a cose o persone e quindi soggette all’obbligatorietà della stipulazione di una polizza assicurativa che coprisse eventuali danni verso terzi. L’ordinanza del 3 marzo 2009 del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali ha abrogato la “black list” basandosi sul principio che – indipendentemente dalla razza canina – il padrone è sempre responsabile di danni verso terzi causati dall’animale. Quindi, teoricamente, assicurare il proprio cane non è obbligatorio ma il buon senso impone l’evidenza che sia necessario farlo per tutelarsi in caso di incidenti o danni causati dai cani, al di là della loro normale aggressività o mansuetudine. Inoltre, l’articolo 3 comma 4 dell’ordinanza del 6 agosto 2013 emessa dal Ministero della Salute ha stabilito che i proprietari delle razze canine inserite nel Registro dei cani dichiarati a rischio elevato di aggressività, redatto e aggiornato dai servizi veterinari, devono sottoscrivere obbligatoriamente una polizza di responsabilità civile per danni nei confronti di terzi causati dal cane. Assicurare il proprio cane è obbligatorio anche nei casi in cui sia avvenuta una segnalazione da parte del veterinario o si siano verificate, anche in assenza di segnalazione, evidenze probanti circa il carattere violento e aggressivo del cane e/o siano avvenuti effettivi episodi di morsicazione e aggressione. In conclusione, per quanto l’assicurazione del proprio cane rimanga una scelta facoltativa a discrezione del proprietario, ad esclusione dei casi sopra menzionati che ne prevedono l’obbligatorietà, ricordiamo che secondo l’articolo 2052 del Codice Civile il proprietario del cane o chi se ne serve per il tempo in cui ne dispone è responsabile degli eventuali danni da esso provocati, sia che l’animale si trovi sotto la sua custodia sia che sia smarrito o fuggitivo. Di conseguenza buonsenso e prudenza dovrebbero indurre tutti i proprietari di un cane a stipulare una polizza assicurativa per mettersi al riparo da spiacevoli incidenti di percorso che, talvolta, i nostri amici a quattro zampe possono generare.

La polizza assicurativa relativa al proprio cane è necessaria qualora si voglia portare il proprio “migliore amico” in viaggio con sé a bordo di un aereo. Senza una polizza assicurativa, infatti, nessun animale può lasciare il Paese d’origine.

Migliori Assicurazioni per cani 2022: prezzi e preventivi a confronto

Vediamo ora quali sono le polizze più convenienti a tutela del cane e del proprietario nel 2022. Ricordiamo che tutte rispetto a tutte le proposte che presenteremo e che fanno capo ad alcune delle maggiori compagnie assicurative internazionali, è possibile richiedere un preventivo in base alle proprie necessità direttamente online, sui siti ufficiali delle compagnie stesse, specificando la durata della polizza, la tipologia di copertura desiderata e l’eventuale rateizzazione su base mensile.

La prima assicurazione della quale vogliamo parlare è quella sanitaria per cani e gatti di Assur O’Poil 2022, che rimborsa le spese veterinarie a cui è soggetto il cane sia in caso di piccoli incidenti che di malattie. La copertura prevista ds Assr O’Poil è del 100% e comprende quindi anche danni contro terzi (cose e persone).L’assicurazione può avere una durata fino a 10 anni, mantenendo le garanzie immutate e offrendo a gratis il primo mese, e propone inoltre 4 diverse formule assicurative tra le quali scegliere in base alle caratteristiche del proprio cane o gatto (razza, altezza, peso). Si può richiedere un preventivo online sul sito della compagnia.

Allianz propone una polizza sanitaria 2022 che copre i costi derivanti da un infortunio o da una malattia improvvisa del cane e le spese necessarie alle cure e assiste i proprietari con consulenze apposite per reperire il veterinario più vicino. Allianz mette a disposizione dei clienti anche il servizio di assistenza veterinaria attivo 24 ore su 24 per 365 all’anno e la polizza copre anche danni provocati dal cane a terzi e cose. Si può richiedere una simulazione di preventivo online direttamente sul sito internet della compagnia.

Anche Axa dà la possibilità di richiedere un preventivo online per avere un’idea dell’entità della spesa della polizza in base al tipo di copertura richiesta: ottenerlo è molto semplice, poiché basta stilare un profilo di rischio dichiarando razza ed età del cane (mesi o anni) e generalità del cane e del proprietario. Rispetto ai costi, Axa è molto conveniente poiché una quota media si aggira intorno ai 90,00 euro all’anno (che possono raddoppiare nel caso in cui il cane appartenga a razze ad “alto rischio” come dobermann, rottweiler, ecc.) e la copertura arriva fino a un massimo di 200.000,00 euro all’anno in cui rientrano spese veterinarie ordinarie e straordinarie mentre rispetto ai danni a cose o persone è richiesta una franchigia di 100,00 euro. La validità della polizza va dai 6 mesi ai 9 anni di età del cane e non comprende danni provocati durante il soggiorno in ambulatorio o pensione mentre non rientrano in questo tipo di assicurazione i cani da caccia. La Lega Nazionale per la Difesa del Cane ha attuato un accordo con la compagnia assicurativa Fondiaria SAI che permette ai soci della Lega di stipulare polizze assicurative per il proprio cane a prezzi molto convenienti. Il massimale previsto dalla polizza raggiunge i 200.000,00 euro all’anno in caso di incidente a fronte della sottoscrizione della tessera associativa del proprietario alla Lega e al versamento di 12,50 euro nel caso in cui il cane non è di razza e 100,00 euro nel caso il cane è di razza. Chi si associa alla Lega per la prima volta deve invece pagare una quota di 160,00 euro, complessiva di tesseramento e assicurazione del cane.

Genialloyd propone una polizza che tutela i cani in caso di danni contro terzi (anche in caso di cani guida per persone non vedenti) ma sono esclusi dalla copertura tutti i cani che vengono impiegati in attività professionali. Il massimale previsto dalla polizza a copertura dei danni a terzi è di 500.000,00 euro all’anno a fronte del pagamento di una franchigia di 75,00 euro in caso di sinistro. L’assicurazione copre tutte le razze ma per avere sapere nel dettaglio quanto può costarvi assicurare il vostro cane potrete simulare un preventivo online sul sito internet della compagnia inserendo i dati del cane ed i vostri e scegliendo la formula di copertura più adatta alle vostre necessità. Poste Italiane offre una polizza – per mezzo di Posteassicura in collaborazione con Egida S.p.A. – molto conveniente che copre sia le spese veterinarie e di salute del cane che danni da lui causati verso cose e persone nonché danni provocati al cane da terzi. Per sottoscrivere la polizza occorre aprire o essere titolari di un Conto Banco Posta e, nel caso della polizza Capo-famiglia, versare 4,33 euro mensili per godere di una copertura fino a 500.000,00 euro all’anno per incidenti senza franchigia. Per ulteriori informazioni e per avere un preventivo occorre chiamare il numero verde di Poste Italiane: 803 160.

Infine, anche l’assicurazione sanitaria Dottordog 2022 permette di chiedere un preventivo online per scoprire quanto può costare assicurare il proprio cane (ma anche altri animali domestici), anche una volta superati gli 8 anni di età: basterà dichiarare le generalità del cane e i dati del proprietario. La polizza di Dottordog copre la salute del cane a 360°, in tutto il mondo, offrendo consulenze per la scelta delle migliori cliniche veterinarie, servizi veterinari, centri di pronto soccorso canino e acquisto di farmaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.