Menu Chiudi

Findomestic Assicurazioni

Findomestic Assicurazioni è uno dei nomi più conosciuti nel settore dei prestiti e delle relative polizze, sia per la longevità che per la capacità e la chiarezza con cui il brand ha sempre lavorato in tutti questi anni. L’istituto di credito Findomestic, infatti, nasce a Firenze nel 1984: a 36 anni e dopo aver raggiunto tutta questa fama, cosa avrà ancora da offrirci oggi, nel 2021? Scopriamo insieme Cosa coprono le assicurazioni su prestito e perdita del lavoro offerte dal gruppo Findomestic, quali sono i prezzi per acquisire i loro servizi e come, eventualmente, richiedere la disdetta da essi.

Findomestic Assicurazioni 2021: cosa coprono su prestito e perdita lavoro

“La soluzione assicurativa per essere protetti dagli imprevisti e rispondere alle necessità che possono compromettere la capacità di rimborso.” Così il gruppo Findomestic presenta nel 2021 le sue assicurazioni che coprono sul prestito.

Questo genere di assicurazione si offre di coprire con una vera e propria assicurazione il proprio cliente in caso di prestito personale, credito finalizzato o apertura di linea di credito e lo tutelano qualora dovessero avvenire gli eventi più disparati. La copertura assicurativa offerta dalle assicurazioni Findomestic, infatti, salvaguarderà la garanzia del prestito stesso in caso di decesso o di invalidità permanente di grado pari o superiore al 60 % per tutti i clienti che richiedessero un contratto simile, nel caso in cui vi fosse la perdita di impiego per coloro che nel momento della stipula si trovano a lavorare come dipendenti in una azienda privata e in quello di inabilità temporanea totale per coloro i quali sono dipendenti di una pubblica azienda, pensionati o non lavoratori nel momento in cui si chiude il contratto.

Qualora si dovesse manifestare una delle due prime eventualità, decesso o invalidità permanente, in caso di prestito Personale è prevista la liquidazione di un’indennità pari al debito residuo in linea capitale alla data del sinistro fino ad una somma totale di 100000 euro;  con il Credito Finalizzato la liquidazione prevista di una indennità pari al debito residuo in linea capitale alla data del sinistro non potrà superare i 60000 euro, mentre con Apertura di Linea di Credito è prevista la liquidazione di un’indennità pari al debito residuo in linea capitale alla data del sinistro fino a 60000 euro.

Nelle ultime due eventualità, invece, sarà attesa una liquidazione per una indennità pari alle rate mensili previste nel periodo che sarà divenuto di disoccupazione o inabilità, al netto dei giorni di franchigia, fino ad un importo massimo di 1500 euro o, a seconda della polizza, con ulteriori limiti. Il cliente contraente che si affida a questo genere di copertura sarà esonerato dal pagamento delle rate del finanziamento in un momento di così grande peso economico a causa dai problemi che saranno dovuti, come visto in precedenza alla manca del lavoro o alle precarie e deboli condizioni di salute.

Il premio assicurativo, infine, sarà calcolato in percentuale in base alla somma del capitale o della rata mensile del finanziamento in base al contratto scelto.

Oltre a proteggere il prestito nel caso in cui si dovesse perdere il proprio lavoro o si fosse impossibilitati a lavorare, esiste una assicurazione ad hoc per salvaguardare la propria vita nel caso in cui si dovesse manifestare una di queste due situazioni a prescindere che si sia o meno effettuata la richiesta di un prestito. Tale assicurazione, infatti, nasce per aiutare chi vive in una situazione precaria e difficile anche nel momento in cui si trova a dover passare un momento meno fortunato e più scontento.

Findomestic ha creato un apposito pacchetto innovativo, ma purtroppo ideale per il periodo storico, politico ed economico nel quale stiamo vivendo. A fianco al pacchetto per infortuni e a quello RC famiglia, vicino a quello per la tutela delle carte di credito, dei dispositivi tecnologici e di quello per tutelare beni immobili e mobili, troviamo il Pacchetto Reddito Protetto per salvaguardare il tenore di vita nei momenti di difficoltà. Stipulando un contratto di questo tipo, infatti, si potrà contare su un indennizzo mensile per far fronte ai doveri economici propri e dei familiari in modo da poter ritrovare e stabilizzare nuovamente la propria situazione lavorativa senza venir meno ai pagamenti o senza accumulare debiti a causa di una situazione che potrebbe risolversi in un tempo piuttosto breve.

Anche questo pacchetto, proprio come gli altri, fa parte della formula “Assicurazione Modulare Polizza Libera”. Ognuno di questi pacchetto può avere fino a tre livelli di copertura che variano in base alle esigenze e alle aspettative di ogni contraente e fra i quali ogni contraente che firma per la propria polizza può scegliere in totale autonomia, calcolando il premio mensile più idoneo grazie alla formula cosiddetta Multirischio offerta da Findomestic che permettere di studiare la soluzione più idonea alle necessità di ogni cliente.

La Polizza Libera è, in ogni caso, compreso anche quello riguardante il Pacchetto di Reddito Protetto, del tutto personalizzabile: oltre alla scelta del livello di copertura, il contraente richiedente assicurazione Findomestic nel 2021 potrà scegliere e modificare anche i pacchetti che decide di utilizzare da contratto in base alle proprie esigenze.  Acquistare e configurare la polizza o le polizze più idonee, inoltre, sarà davvero semplicissimo e potrà essere fatto in totale autonomia dal cliente accedendo alla propria Area Clienti online oppure tramite la stessa App Findomestic. Come se non bastasse, tramite la stessa Area Clienti e l’App di Findomestic, sempre all’avanguardia e al passo con i tempi anche per quanto riguarda la tecnologia anche in questo 2021, si potrà modificare la stessa polizza velocemente con solo pochi click.

Abbiamo, quindi, ormai capito che l’unico requisito essenziale per ottenere un contratto assicurativo con il gruppo Findomestic nel 2021 è quello di possedere un Conto Corrente Findomestic: sarà proprio da questo conto, inoltre, che avverrà automaticamente l’addebito mensile per il pagamento del premio assicurativo.

Accedere al proprio Conto Corrente Findomestic è davvero semplicissimo: una volta giunti alla sezione della propria Area Clienti basterà cercare tra i servizi disponibili nella pagina dedicata al Conto Corrente Findomestic e poi cliccare sulla omonima dicitura “Polizza Libera” per iniziare l’iter che consentirà di chiudere il proprio contratto assicurativo anche per salvaguardarsi in caso di perdita di lavoro. nonostante tutti i passaggi vengano effettivamente realizzati online, il consumatore che si appresta a chiudere un proprio contratto con Findomestic, non sarà mai lasciato solo: potrà, infatti, scegliere la protezione ideale grazie ad un apposito un questionario di analisi dei bisogni assicurativi.

Una volta data una prima occhiata a ciò che si pensa possa fare al caso proprio, si potrà comunque proseguire nella modalità esplorativa della stessa Polizza Libera assicurativa simulando il contratto assicurativo, cambiando pacchetto e livello di copertura prima e scoprendo, poi, a quanto ammonterà realmente il premio assicurativo mensile che si aggiornerà automaticamente ad ogni modifica. Dopodiché in un attimo di potrà procedere alla richiesta della Polizza Libera firmata Findomestic. Qualora, però, nel corso della durata del periodo stimato per la propria assicurazione si dovesse sentire l’esigenza di modificare il pacchetto, magari in base a nuove e diverse necessità, si potrà rientrare nuovamente tramite click all’interno della stessa sezione “Polizza Libera” e si potrà eventualmente effettuare nuove modifiche alla propria assicurazione. Una modalità, lo abbiamo visto, del tutto innovativa che si svolge completamente online, in qualunque luogo e in qualsiasi momento e, soprattutto, paperless: un po’ per il bene del nostro pianeta, un po’ per le spese di spedizione che fogli di carta indicativi comporterebbero, rappresenta sicuramente una caratteristica vincente!

Come abbiamo avuto modo di sperimentare in precedenza, il fatto di essere titolari di almeno un Conto Corrente Findomestic, anche se esso dovesse essere cointestato, è uno dei requisiti necessari per poter richiedere la propria Polizza Libera. Non è, però, l’unico parametro che il contraente dovrà rispettare: al possesso del Conto Corrente Findomestic, infatti, per poter aprire il propri contratto assicurativo con Polizza Libera dovrà affiancarsi anche la necessaria residenza nel territorio italiano e il fatto che non sia in possesso del medesimo prodotto, acquisito tramite altre compagnie.

La copertura assicurativa, per concludere, sarà attiva dalle ore 24 della data di sottoscrizione mentre il pagamento avverrà nello stesso modo in cui sarà possibile ritirare il premio: mensilmente, infatti, verrà effettuato un addebito diretto sul Conto Corrente Findomestic dello stesso contraente che ha stipulato l’assicurazione.

Preventivo Assicurazioni Findomestic 2021: quali sono i prezzi?

Findomestic, sempre all’avanguardia con i tempi, ha già aggiornato la propria pagina home del sito invitando i consumatori che vi capitassero a “aprire in bellezza il 2021 con un progetto tutto nuovo!”

Come abbiamo visto, le opportunità per richiedere un servizio a Findomestic, nel 2021 più di ieri, sono in netta crescita, sia per la chiarezza e la velocità con cui ogni passaggio può essere effettuato, anche d casa propria, sia per la vasta scelta e la possibilità di personalizzazione di ogni servizio. Dal 20 gennaio fino al 27 gennaio 2021, infatti, applica uno sconto promozionale ai consumatori che volessero richiedere un servizio Findomestic. Per un prestito di 14000 euro, Findomestic offre la possibilità di onerare la somma con 189 euro al mese per 96 mesi con tasso TAN fisso a 6, 73 % e TAEG fisso a 6, 94 % per un totale dovuto di 18144 euro.

Le ragioni fra cui scegliere per richiedere il proprio prestito sono davvero le più disparate: dal consolidamento di un progetto per rata unica a quelle riguardanti l’acquisto di veicoli, da una automobile nuova a una vecchia, da un camper ad una imbarcazione, da una moto nuova ad una usata, fino ad arrivare allo scooter; da questioni immobiliari come l’acquisto di una abitazione, di un terreno, di un box o posto macchina o di un altro immobile, fino a quelli relativi alla casa nel senso più stretto che comprendono l’acquisto di elettrodomestici, di hi- fi o audio video, lavori di ristrutturazione, mobili e arredamento o telefonia, pc e foto; dal tempo libero compresi l’organizzazione di eventi e cerimonie familiari, corsi, scuola università, relativi all’estetica e al benessere della persona o per vacanze, fino alla spese mediche o legali.

Selezionando il progetto che si vuole realizzare sopra e l’importo necessario per portare a termine questo stesso progetto sotto, una volta cliccato sulla richiesta del calcolo, verrà automaticamente calcolata la somma che dovremo restituire compresa di tassi TAN e TAEG.

Come richiedere la disdetta del prodotto assicurativo di Findomestic nel 2021

Qualora non si avesse più la possibilità di mantenere il proprio prodotto Findomestic , la compagnia di assicurazioni stessa mette a disposizione del proprio cliente la possibilità di richiedere il recesso dal prodotto stesso.

Per richiedere la disdetta, il primo step da compiere è la richiesta degli identificativi e dell’iscrizione dell’intermediario. Questi dati possono essere verificati consultando il Registro degli intermediari assicurativi e riassicurativi (RUI) sul sito internet dell’IVASS (www.ivass.it): l’attività di intermediazione assicurativa riconosce, infatti, come autorità competente l’IVASS, acronimo con il quale si indica l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni.

Dopodiché occorrerà procurarsi, visionando la pagina apposita del sito web di Findomestic, trovare e compilare i moduli appositi. La prima parte del modulo, l’allegato 3, è una comunicazione informativa sugli obblighi di comportamento cui gli intermediari sono tenuti nei confronti dei contraenti sulla base delle del Codice delle Assicurazioni Private (“Codice”) e del Regolamento IVASS n. 40 del 2 agosto 2018.

Oltre a questo allegato che tendenzialmente andrà letto con attenzione e ben valutato anche prima di procedere con la stesura contrattuale per l’acquisizione di uno stesso prodotto Findomestic, nello stesso file in formato PDF semplicemente scorrendo in basso apparirà agli occhi del cliente interessato, un secondo allegato, l’allegato 4 che è un vero e proprio modulo da completare.

Dal titolo in grassetto “Informazioni da rendere al contraente prima della sottoscrizione della proposta o, qualora non prevista, della conclusione del contratto”, basterà apporre sopra i puntini per gli spazi vuoti tutti i dati richiesti. Innanzitutto, per prima cosa, occorrerà immettere il luogo e la data, poi il nome e il cognome del contraente, il numero della pratica e il prodotto assicurativo in questione per il quale si è deciso di richiedere la disdetta.

Ad esso seguiranno cinque sezioni ognuna delle quali da completare per le diverse informazioni: quelle generali sull’intermediario che entra in contatto con il contraente; quelle generali sull’attività svolta dall’intermediario assicurativo; quelle relative alle remunerazioni; quelle relative alle potenziali situazioni di conflitto di interessi e, infine, quelle sugli strumenti di tutela del contraente.

Le uniche in cui il contraente che aveva a suo tempo richiesto qualsiasi genere di prodotto e che adesso ha intenzione di richiedere a Findomestic la disdetta dovrà inserire alcuni dati saranno soltanto la prima, in cui andranno specificate la data e il numero dell’iscrizione alla sezione E del Registro degli Intermediari Assicurativi, anche a titolo accessorio, e Riassicurativi (RUI), la sede operativa e il numero di telefono, eventuali sito internet e indirizzi e- mail, sia ordinario o personale, che verificato cioè PEC (posta elettronica certificata) o, in alternativa, il dipendente della Findomestic  Banca Spa.

Nella terza sessione, invece, la parte da completare sarà davvero minima: basterà inserire la somma di denaro che l’intermediario percepisce dalla compagnia assicurativa come provvigione e la percentuale corrispondente del premio assicurativo. Il documento sarà, infine, completato solo con l’inserimento della propria data e della propria firma in fondo all’ultimo allegato, il numero 4.

Sarà, inoltre, una decisione dello stesso contraente, ferma restando la possibilità di rivolgersi all’Autorità giudiziaria, inviare i propri reclami relativi al comportamento  dell’intermediario inviando una comunicazione per iscritto a Findomestic Banca S.p.A., Ufficio Gestione Reclami, via Jacopo da Diacceto n. 48 – 50123 Firenze oppure all’indirizzo di posta elettronica certificata PEC Findomestic_banca_pec@findomesticbanca.telecompost.it. Allo stesso modo il contraente potrà avvalersi dei sistemi di risoluzione stragiudiziale delle controversie previsti dalla normativa vigente.

È necessario specificare, però, una volta giunti a questo punto, che a seconda del prodotto offerto vi sono altrettante modalità di richiedere una disdetta con diverse modalità e precise scadenze. Quasi ogni prodotto, infatti, presenta un allegato, sempre in formato PDF, dal quale è possibile venire a conoscenza tipologia di disdetta più idonea.

Per disdire la Polizza Responsabilità Civile, ad esempio, occorrerà inviare una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno a Cardif Assurances Risques Divers – Rappresentanza Generale per l’Italia almeno 30 giorni prima della scadenza del periodo prescelto, cioè 30 giorni prima delle successive scadenze annuali. Per la Polizza Multirischi Abitazione, invece, si dovrà richiedere la disdetta entro 60 giorni dalla Data di Decorrenza ed entro 30 giorni prima della scadenza annuale comunicando, anche in questo caso, la decisione alla compagnia tramite una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno; per la Polizza Progetto Protetto Infortuni (Findomestic Banca S.p.A.) si dovrà effettuare, come visto in precedenza, una disdetta almeno 30 giorni prima della scadenza del periodo prescelto sia con lettera di raccomandata con ricevuta di ritorno che con fax o e- mail e, in caso di scelta di una durata poliennale della copertura il contraente richiedente, potrà recedere annualmente dal contratto purché siano trascorso almeno 5 anni dalla data di adesione, con preavviso di 60 giorni, ma attenzione: se il contratto poliennale è di durata inferiore a 5 anni non sarà consentito il diritto di recesso.

Esistono, però, numerose altre soluzioni Findomestic, ognuna dotata di una propria modalità di disdetta: per ulteriori informazioni sarà necessario consultare l’apposita sezione del gruppo Findomestic.