Menu Chiudi

Assicurazioni auto a noleggio: consigli per polizze con o senza franchigia, kasko e completa, quale scegliere?

L’assicurazione per le auto a noleggio funziona in maniera diversa rispetto alle classiche polizze assicurative per le auto private. Infatti, quando si noleggia un’auto, bisogna fare attenzione che questa sia coperta da tre tipi di coperture assicurative, ovvero la polizza per la protezione danni, la polizza per la protezione dai furti e la polizza per la protezione per responsabilità civile.

Per quanto riguarda l’Europa, questi tre tipi di copertura sono solitamente inclusi nel prezzo del noleggio dell’auto. La polizza per la protezione dai danni protegge il conducente dai danni alla carrozzeria, entro la franchigia predisposta ad inizio contratto; la polizza per la protezione dal furto protegge il conducente in caso di furto o tentato furto del veicolo; la polizza per la responsabilità civile copre i danni a persone o cose durante il periodo del noleggio.

Per quanto riguarda la franchigia, ovvero quella che non viene coperta dall’assicurazione e che resta a carico del conducente, nel caso delle auto a noleggio, c’è la possibilità di superarla grazie alla garanzia aggiuntiva denominata DER (Damage Excess Refund). Questa garanzia permette di azzerare ogni eventualità di pagare in caso di danno. L’abbattimento della franchigia, però, non viene applicata nel caso di noleggio di auto di lusso, di danni al tetto, ai vetri, al telaio o agli pneumatici e neanche in caso di danni agli oggetti personali lasciati nel veicolo.

Ovviamente tutto questo cambia a seconda dell’azienda noleggiatrice: molte aziende, infatti, offrono tariffe convenienti comprese di franchigia. Solitamente per un’auto di piccola cilindrata, il costo della franchigia è intorno a 1000 euro, ma si tratta di una cifra che si annulla se si decide di sottoscrivere una polizza assicurativa, che è assolutamente facoltativa. Oltretutto sono disponibili anche delle polizze accessorie per poter coprire in maniera più completa il veicolo in caso di danni. Vediamo i dettagli delle polizze assicurative per le auto a noleggio.

Assicurazioni con o senza franchigia per auto a noleggio

La franchigia è una delle tematiche centrali quando parliamo di polizze assicurative per le auto a noleggio. Tutto dipende molto dall’azienda a cui ci rivolgiamo, ad esempio l’azienda Auto Europe, una delle aziende di noleggio auto più famose di Europa, include in ogni contratto la responsabilità civile per lesioni o danni a cose e persone non inerenti al veicolo preso a noleggio.

Per quanto riguarda le auto a noleggio, le polizze comprese sono solitamente la polizza per Limitazione della Responsabilità per danni e la Protezione contro il furto e la franchigia solitamente è compresa tra un minimo di 600 euro fino ad un massimo di 3500 euro in media.

Ma cos’è esattamente la franchigia? La franchigia è una pre-autorizzazione, una sorta di deposito che viene richiesto al cliente quando viene affittata una macchina; il costo della franchigia, infatti, viene rimborsato al momento della restituzione della macchina, se non ci sono danni al veicolo.

Il pagamento della franchigia, anche se non è sempre obbligatoria da pagare, può essere messa in conto al cliente spesso, poiché le polizze comprese nel contratto non coprono tutti i casi di danno. Ad esempio la Responsabilità Civile per danni copre solamente i danni alla carrozzeria, infatti, nel caso ci siano danni ad altre parti del veicolo (pneumatici, finestrini, ruote, interni), bisognerà pagare per intero il costo delle riparazioni. Nel caso delle polizze assicurative per furto e danno, queste possono essere annullate secondo alcune clausole presenti nel contratto al momento della firma, come nel caso che il veicolo sia stato rubato se sono stati lasciati i finestrini aperti o la chiave nell’accensione. Per quanto riguarda, invece, la Responsabilità per Danni, la polizza non coprirà i danni in caso di guida su una strada non asfaltata, sulla guida del veicolo in un Paese che non è incluso nella copertura assicurativa stipulata nel contratto, se il conducente non è lo stesso che ha firmato il contratto o se sono stati superati i limiti di velocità o se si guida in modo pericoloso. In questi casi citati, l’azienda di noleggio auto farebbe pagare al conducente l’intero costo della riparazione dei danni o della sostituzione dell’auto.

Quando l’azienda di noleggio auto propone una polizza assicurativa senza franchigia, bisogna tenere conto che molti danni non vengono inclusi nell’assicurazione, come danni ai vetri, agli interni o agli pneumatici. Però, il conducente può decidere di integrare nel contratto la polizza assicurativa Super CDW, che copre anche tutti gli altri danni accessori al veicolo.

Prima di prendere in carico l’automobile dall’azienda di noleggio, è importante controllare lo stato della macchina che si vuole noleggiare, per verificare che non ci siano danni antecedenti al noleggio, che poi sarebbero contati al momento del ritiro del veicolo.

Oltre alla polizza CDW che, appunto, limita le responsabilità per danni al veicolo, esistono altre diverse polizze assicurative accessorie da poter aggiungere nel contratto. Alcuni esempi sono la polizza TPI, ovvero una polizza che si occupa della copertura contro terzi, ovvero della copertura dei danni che potrebbero essere causati da terze parti; la polizza assicurativa TW, la copertura contro il furto del veicolo o anche in caso di tentativo di furto e dei relativi danni (in questo caso, il conducente dovrà pagare solamente il costo della franchigia).

Tra queste polizze assicurative accessorie spicca la polizza assicurativa DER, molto interessante per quanto riguarda il noleggio delle auto. La polizza DER permette di abbattere in modo parziale e a volte anche totale la franchigia. Con questo tipo di polizza, ad un prezzo irrisorio che si aggira attorno ai 7 euro al giorno (somma che spesso viene inclusa nel prezzo del noleggio) si ha la possibilità di togliere il prezzo della franchigia dall’assicurazione.

Purtroppo la polizza assicurativa DER non può essere applicata sul noleggio delle auto di lusso e non copre i seguenti danni: danni dovuti ad uno stato di ebrezza o di droga del conducente, danni dovuti ad un uso improprio del veicolo, danni dovuti alla guida irresponsabile del conducente, danni dovuti ad un conducente non registrato nel contratto del noleggio dell’auto, danni dovuti ad una guida pericolosa su strade non asfaltate, danni ad oggetti personali e danni a telaio, vetri, pneumatici e tetto del veicolo.

Quindi, per non pagare la franchigia, bisogna stipulare una polizza assicurativa aggiuntiva che può essere sottoscritta al momento della prenotazione del veicolo, tramite una società assicurativa terza oppure nell’azienda di noleggio a cui ci si rivolge.

Ad esempio, la Rental Car Insurance offre diverse soluzioni per l’assicurazione dell’auto a noleggio: la LDW per la limitazione dei danni in caso di furto, la CDW per la limitazione dei danni, la SCDW che è una limitazione economica dei danni e la copertura dell’assistenza stradale. Nel caso si voglia optare per una protezione completa esiste una polizza assicurativa apposita che comprende l’assistenza stradale e il rimorchio in caso di danno al veicolo, copre i danni in caso di incidenti e i danni esclusi solitamente dalle compagnie di noleggio con l’abbattimento totale del costo della franchigia.

Assicurazioni kasko e polizza completa per auto a noleggio: tutte le soluzioni

Partiamo, innanzitutto, dalla polizza kasko. La polizza kasko è un tipo di polizza accessoria e facoltativa che serve ad ampliare la copertura della sola Responsabilità Civile, polizza obbligatoria per poter circolare con un veicolo. Si tratta di una delle polizze assicurative accessorie più diffuse e copre tutti i danni a prescindere dalla responsabilità del conducente; quindi, in qualsiasi caso, il danno viene coperto dall’assicurazione. Si tratta ovviamente di una polizza assicurativa che permette una copertura piuttosto ampia ed è consigliata soprattutto a chi trascorre molto tempo alla guida.

Per quanto riguarda le auto a noleggio, la polizza assicurativa kasko rimane una polizza accessoria, a differenza della Responsabilità Civile che, solitamente, è compresa nel costo del noleggio del veicolo. Senza una polizza kasko, tutti i danni al veicolo a noleggio verranno addebitati al conducente e che possono costare molto caro.

Molte agenzie di noleggio auto offrono prezzi molto irrisori per il noleggio, ma dietro a questo prezzo molto basso possono nascondersi delle insidie, come la mancanza di garanzie, che devono essere aggiunte e che vanno ad aumentare il prezzo del noleggio.

Proprio per questo, è consigliabile stipulare la polizza assicurativa kasko a prescindere quando viene noleggiata un’auto. L’assicurazione kasko copre tutti quei piccoli danni che possono accadere spesso al conducente, per imprudenza o per disattenzione, come l’urto con un marciapiede o un veicolo in sosta, una striscia sulla carrozzeria o una piccola ammaccatura, inoltre, tra i casi coperti dalla polizza kasko c’è anche il ribaltamento del veicolo e l’uscita di strada. Tutti questi danni solitamente costerebbero al conducente piccole somme di denaro, ma nel caso di noleggio di un veicolo, questi danni possono tramutarsi in una vera e propria spesa.

Nonostante ciò, la polizza kasko non copre totalmente i danni che potrebbe subire un conducente col proprio veicolo, infatti ci sono dei casi esclusi dalla casistica dei rimborsi. Alcune esclusioni sono i danni subiti dal conducente o dai passeggeri durante un incidente o un sinistro, ma anche i danni subiti da animali, oggetti materiali che vengono trasportati dal veicolo, i danni derivati da una cattiva condotta del conducente su strada che vada contro al Codice della Strada, i danni dovuti al carico e allo scarico delle merci e dei materiali e i danni dovuti ad eventi atmosferici.

Il prezzo della polizza kasko per i veicoli a noleggio può variare molto per diversi fattori: innanzitutto, cambia a seconda del veicolo che viene noleggiato (ovviamente un’auto di lusso avrà una polizza kasko di prezzo maggiore rispetto ad un’utilitaria); un altro fattore discriminante è l’età del veicolo che incide sul prezzo della polizza; infine, anche la località è un fattore che varia il prezzo, ad esempio nel Sud Italia, secondo le statistiche, il prezzo della polizza kasko è maggiore rispetto al Nord Italia.

Altra cosa da considerare è il tipo di polizza kasko che si vuole sottoscrivere. Esistono polizze kasko complete con un prezzo maggiore e soluzioni più economiche, che sono un buon compresso per chi vuole guidare con una buona protezione, ma vuole anche risparmiare qualcosa.

Tra le polizze kasko più economiche troviamo le polizze dette mini-kasko, una buona alternativa alla classica polizza kasko. Con queste polizze vengono coperti tutti i danni che si verificano in caso di incidente, se la responsabilità è del conducente, ma non sono coperti i danni dovuti a negligenza, imperizia o imprudenza.

La polizza kasko può essere sottoscritta sia al momento del noleggio in loco nell’agenzia di noleggio e sia durante la prenotazione online, facendo sempre attenzione alle condizioni del noleggio. In questo caso bisogna stare molto attenti a tutte le tasse da pagare e al costo della franchigia, oltre a tutte quelle spese che non sono incluse nel prezzo iniziale e che verranno addebitate come costo aggiuntivo, come il noleggio delle catene da neve o del GPS.

Esistono, poi, delle polizze assicurative accessorie da poter aggiungere alla propria assicurazione per poter avere una protezione più completa. Queste polizze accessorie permettono di avere più protezione rispetto alla polizza kasko. Ovviamente ne esistono di diverso tipo: la polizza assicurativa per furto e incendio (che copre i danni in caso di furto o tentato furto del veicolo oppure in caso di danneggiamento del veicolo in caso di incendio); la polizza assicurativa cristalli (che copre i danni e le spese di sostituzione e di riparazione dei cristalli del veicolo in caso di danni accidentali o compiuti da terzi); la polizza assicurativa Tutela Legale (che copre le spese della consulenza e dell’assistenza legale del conducente in caso debba presentarsi a procedimenti civili, penali o amministrativi); la polizza assicurativa Infortuni conducente (che copre i danni in caso di infortunio del conducente durante la circolazione stradale); la polizza assicurativa Assistenza stradale (che copre le spese in caso di recupero del veicolo e del traino fino all’officina più vicina); la polizza assicurativa Eventi Naturali (che copre i danni in caso di eventi atmosferici gravi, come alluvioni, terremoti, valanghe, etc.); la polizza assicurativa Eventi socio-politici e Atti vandalici (che copre i danni in caso di danni al veicoli dovuti a manifestazioni, sommosse e atti di vandalismo o terroristici).

Ovviamente la scelta delle polizze accessorie sta al conducente e vanno sottoscritte in base al proprio stile di guida o ai propri bisogni. Ad esempio, se il conducente ha in programma di guidare su strade connesse, conviene sottoscrivere una polizza assicurativa che copre i danni degli pneumatici. Si può scegliere anche il pacchetto completo delle polizze accessorie per avere una protezione totale della guida e del veicolo. Tutte le polizze accessorie possono essere sottoscritte al momento del noleggio del veicolo, ma è importante chiedere quali siano le polizze comprese nell’offerta di noleggio iniziale. Infatti, scegliere di sottoscrivere le polizze accessorie direttamente in loco dal noleggiatore è solitamente l’opzione meno cara. Scegliere le polizze al momento della sottoscrizione del contratto di noleggio permetterà di abbattere il costo della franchigia.

Un’altra opzione è quella di richiedere le polizze al momento della prenotazione, per avere una protezione più completa e scegliendo le soluzioni che rispecchiano maggiormente le proprie esigenze.

Nel caso non si vogliano accettare polizze assicurative offerte dalla compagnia di noleggio, è possibile anche affidarsi ad assicurazioni da parte di terzi che coprano anche l’opzione dell’autonoleggio.

Migliori Assicurazioni Auto a Noleggio 2022

Dopo aver esplorato la sfera delle polizze assicurative delle auto a noleggio, vediamo quali sono le aziende che propongono le migliori soluzioni assicurative.

Alphabet

L’azienda Alphabet è un’azienda che si occupa della gestione del noleggio di veicoli. Tra i suoi servizi troviamo la gestione della copertura assicurativa con la quale si preoccupa di trovare le migliori soluzioni per ogni cliente. Tra le soluzioni offerte troviamo la Responsabilità Civile Auto (obbligatoria per legge ma con diverse condizioni vantaggiose per i clienti) e tante polizze accessorie. Tra le polizze accessorie e facoltative troviamo: la polizza Incendio e Furto, sia totale che parziale, che offre la copertura dei danni in caso di furto o tentato furto con scasso, distruzione totale del veicolo, incendio, danni dovuti a fulmini o scoppi per cause interne e danni per corto circuiti o surriscaldamento del motore; danni da circolazione, che copre i danni dovuti all’utilizzo della macchina su strada, come la rottura dei cristalli o gli atti vandalici; la polizza Copertura Infortuni Conducente, che copre i danni in caso di lesioni fisiche durante un incidente stradale e che copre anche le spese mediche ospedaliere; il Contributo Danni, che permette di scegliere tra diverse opzioni per l’importo del canone mensile di noleggio; l’Assistenza stradale, che offre assistenza in caso di guasto, incidente, incendio, furto totale o parziale del veicolo.

ALD Mobility Solutions

L’azienda ALD Mobility Solutions è una delle aziende leader del settore nel noleggio di veicoli, specializzata nel noleggio a lungo termine.

Nel pacchetto assicurativo offerto troviamo diverse soluzioni, tra cui la Responsabilità Civile Auto, che copre gli infortuni del conducente per un massimale di 25’000’000 euro per danni causati a terzi (compresi gli altri passeggeri a bordo, escluso il conducente) e che copre i danni causati nella circolazione in aree private (incluse le aree aeroportuali), nei danni causati dal traino di un rimorchio, danni durante il carico e lo scarico di merci dal veicolo (solo nel caso di veicoli commerciali); questa copertura è valida in tutta Italia, Città del Vaticano, Repubblica di San Marino e in tutti gli stati europei che fanno parte del sistema della Carta Verde.

Ci sono anche delle polizze assicurative accessorie, come il Personal Accident Insurance che copre il conducente in caso di morte, invalidità permanente e che copre i rimborsi per le spese di cura; polizza assicurativa Incendio e Furto, che copre i danni in caso di rapina, furto e incendio; polizza assicurativa Danni al Veicolo, che copre tutti i danni possibili al veicolo, compresi quelli per atti vandalici ed eventi speciali; polizza assicurativa Eventi Speciali, che copre i danni al veicolo in caso di grandine, trombe d’aria, alluvioni, scioperi, tumulti e sommosse.

Rental Cars

Anche Rental Cars è una delle aziende leader nel settore del noleggio auto. Nei contratti stipulati per il noleggio comprende la Responsabilità Civile Auto che copre i danni alle proprietà di terzi, danni per infortunio a terzi (comprese le fatture mediche e i mancati guadagni) e le spese legali e per la consulenza di esperti. In tutto ciò, la compagnia di autonoleggio si occuperà della gestione di tutte le pratiche. La Responsabilità Civile Auto, però, non copre nulla nel caso il conducente infranga i termini e le condizioni stipulate al momento del noleggio del veicolo, come nel caso di una guida sotto effetto alcol e droga o se i danni fossero causati da un conducente diverso rispetto a quello che ha sottoscritto il contratto. In questo caso, la compagnia assicurativa si occupa del pagamento dei danni a terzi, ma può iniziare una causa legale nei confronti del conducente.

Essendo obbligatoria per la circolazione, la Responsabilità Civile Auto è inclusa al momento del noleggio.

Un’altra proposta assicurativa è la Limitazione della Responsabilità per Danni, un tipo di polizza che mette un limite al costo che l’azienda di noleggio può addebitare al cliente per le riparazione. Questa polizza copre i danni alla carrozzeria del veicolo, ma non copre altri danni, come quelli a finestrini e specchietti, telaio, interni del veicolo, effetti personali, batteria scarica, smarrimento chiavi, etc. Con questa polizza è sempre prevista una franchigia, il cui costo deve essere pagato dal cliente in caso di riparazioni alla carrozzeria; il prezzo solitamente si aggira tra i 600 euro e i 3500 euro. È possibile anche acquistare delle coperture extra per poter ridurre la franchigia ed evitare di lasciare un deposito cauzionale al momento del noleggio del veicolo. Queste coperture extra possono essere richieste alla compagnia al momento del noleggio.

Una di queste coperture extra è la SCDW, ovvero la polizza Super Limitazione della Responsabilità per Danni, una possibile integrazione dell’assicurazione. Questa polizza accessoria prevede una copertura più ampia rispetto alla classica Limitazione della Responsabilità per danni, poiché permette la copertura di danni che vanno oltre alla carrozzeria (i dettagli variano da compagnia a compagnia). Ma questa integrazione permette la riduzione dei costi della franchigia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.