Menu Chiudi

Assicurazione auto per nucleo familiare 2022: come funziona la classe di merito per familiari a carico e conviventi?

L’assicurazione auto per il nucleo familiare è un’agevolazione riguardante le polizze assicurative per i membri dello stesso nucleo familiare. L’agevolazione consiste nel poter ereditare la miglior classe di merito legata ad un veicolo di proprietà di un membro dello stesso nucleo familiare. Questo avviene grazie alla legge 40, nota anche come il decreto Bersani, che permette la semplificazione della delle procedure inerenti alla stipula della polizza assicurativa, oltre ovviamente a regalare un notevole risparmio.

Col decreto Bersani l’acquisto di un veicolo aggiuntivo, sia nuovo che usato, permette di poter godere della classe di merito più favorevole, sia nel caso si rimanga con la stessa compagnia assicurativa e sia nel caso che si decida di cambiarla. Si poteva godere della legge Bersani solo su polizze già in vigore, solo se i due veicoli appartenevano alla stessa tipologia (quindi auto con auto o motociclo con motociclo), solo se l’assicuratore aveva immatricolato negli ultimi 12 mesi e solo se il veicolo acquistato non era mai stato assicurato dal nuovo proprietario o da un componente del nucleo familiare.

Normalmente al momento della stipula di una nuova polizza assicurativa, si entra con la classe di merito più standard, ovvero la CU 14, che corrisponde al premio assicurativo più alto da pagare.

Ma ci sono stati alcuni cambiamenti a partire dallo scorso 16 febbraio 2022. La nuova legge in merito si chiama “RC Familiare” ed è entrata in vigore proprio il 16 febbraio 2022 dopo essere stata inserita nel Decreto Milleproroghe, firmato il 30 dicembre 2019 scorso. Sono stati concessi 45 giorni per consentire alle compagnie assicurative di adeguarsi al nuovo decreto.

Vediamo allora come funziona la nuova assicurazione auto per nucleo familiare e come funzionano le classi di merito per i famigliari e i conviventi.

Assicurazione auto per nucleo familiare 2022: cosa è cambiato col nuovo decreto per la RC familiare

Con la nuova riforma per l’assicurazione auto familiare, entrata in vigore a partire dallo scorso 16 febbraio 2022, alcune cose sono cambiate dalla vecchia legge Bersani. La nuova assicurazione auto per nucleo familiare permette il trasferimento della classe di merito anche a veicoli che appartengono a categorie differenti: ad esempio, si potrà passare la classe di merito anche da auto a moto (e viceversa) oppure da moto a furgone (e viceversa). Mentre, con la vecchia legge Bersani, l’eredità della classe di merito era permessa solamente con veicoli che appartenessero alla stessa tipologia.

Un altro cambiamento importante inerente alla nuova riforma è la possibilità di trasferire la classe di merito ad un altro veicolo anche in fase di rinnovo della polizza assicurativa su auto e moto e non solamente nella fase di attivazione com’era prima. In questo modo, non bisognerà stipulare un’altra polizza assicurativa per poter ereditare la classe di merito più conveniente, ma basterà aspettare il momento del rinnovo della polizza assicurativa.

La nuova assicurazione auto per nucleo familiare si rivolge a tutte quelle famiglie che vogliono acquistare un nuovo veicolo, sia usato che nuovo, così da poterlo assicurare con la classe di merito più conveniente tra quelle presenti tra i veicoli di proprietà intestati ad un componente del proprio nucleo familiare.

Per poter certificare lo stato di famiglia bisogna presentare una copia del certificato di Stato di Famiglia, che va richiesto all’Ufficio dell’Anagrafe, che viene rilasciato dietro il pagamento di una marca da bollo del costo di 16 euro oppure via online per posta; quest’ultima modalità richiede all’interessato di fornire i propri dati anagrafici, ovvero nome, cognome e data di nascita, oppure i dati della persona con cui si vuole avere lo stato di famiglia. Lo stato di famiglia, però, è anche un documento che può essere autocertificabile: in questo caso, si può presentare l’autocertificazione alle pubbliche amministrazioni, agli istituti scolastici, agli ospedali e alle società che erogano servizi pubblici. Il modulo per l’autocertificazione dello stato di famiglia può essere facilmente trovato online su diversi portali e può essere richiesto un pagamento per il documento.

La nuova riforma, però, potrebbe cambiare anche le condizioni inerenti al Malus. Si sta discutendo, infatti, di un emendamento che cambierebbe le regole in caso di sinistro stradale. Nel caso di incidente, al momento della scadenza della polizza assicurativa con nucleo famigliare, l’assicurato potrebbe essere declassato fino a 5 punto della classe di merito. Questa situazione avverrebbe in caso di sinistro stradale provocato da un conducente con l’assicurazione auto del nucleo familiare e legato ad un veicolo di una tipologia diversa rispetto a quella che viene ereditata con la classe di merito oppure nel caso il sinistro abbia un costo di risarcimento di oltre cinquemila euro.

Il Malus è una componente che è stata introdotta proprio nel nuovo decreto riguardante l’assicurazione auto per nucleo familiare. Se da un lato, il nuovo decreto ci permette di ampliare i veicoli su cui dare la classe di merito più conveniente e ci permette di farlo anche solamente in caso di rinnovo della polizza, ci sono dei lati negativi, come l’introduzione del Malus. Nel caso il beneficiario dell’assicurazione abbia avuto un sinistro con danni superiori ad una cifra di 5 mila euro, allora la compagnia assicurativa avrà la facoltà di applicare una penalizzazione di 5 classi di merito nel momento del rinnovo della polizza assicurativa. Si tratta, ovviamente, di un declassamento molto massiccio, che porterà ad un notevole rincaro del premio assicurativo annuale. La decisione è stata notevolmente criticata da Carlo Rienzi, presidente del Codacons, che ha convenuto nel considerare la decisione come una scelta troppo drastica, un modo per far chiedere tariffe più alte alle compagnie assicurative.

L’assicurazione auto per il nucleo familiare può essere richiesta subito dal momento dell’acquisto del veicolo, sia nuovo che usato o al momento del rinnovo della polizza assicurativa. Può essere fatta sia da auto ad auto oppure da auto a moto (e viceversa). L’assicurazione auto per il nucleo familiare può essere richiesto sia dall’intestatario dell’assicurazione auto e sia dai membri del suo nucleo familiare. La richiesta, grazie al nuovo Decreto Fiscale 2022, può essere fatta anche da parte dei neopatentati: è necessario, però, sottoscrivere che il neopatentato faccia parte del nucleo familiare al momento della stipula della polizza assicurativa.

Ci sono anche casi di esclusioni: è infatti escluso dall’assicurazione per il nucleo familiare chi ha provocato incidenti stradali o possiede un attestato di rischio con uno o più incidenti provocati negli ultimi cinque anni. Al contrario, non ci sono limiti di utilizzo e l’assicurazione auto per nucleo familiare può essere usato per godere della classe di merito più alta ogni volta che vengono soddisfatti i requisiti richiesti.

Ci sono, però, delle condizioni a cui sottostare per poter godere dell’assicurazione auto per il nucleo familiare. I membri devono essere conviventi, quindi hanno l’obbligo di vivere sotto lo stesso tetto: ad esempio, nel caso di un padre e di un figlio, quest’ultimo può usufruire dell’assicurazione per nucleo famigliare, perché vincolati dal legame di parentela, ma ciò vale solo se abitano nello stesso domicilio. In generale viene considerato come “stato di famiglia” tutte le persone che abitano nella stessa casa, a seconda o meno che ci sia un legame di parentela: in questo modo, si potrà usufruire di questa agevolazione anche se si è residenti nello stesso domicilio e non solo se familiari diretti.

Con questa modifica della legge Bersani, la maggior parte dei beneficiari saranno le famiglie che possiedono un’auto e un motorino, così da poter avere comunque una classe di merito alta.

Quindi, per fare un resoconto, la nuova assicurazione auto per nucleo familiare vale solamente nel caso che l’assicurato appartenga al mio stesso nucleo familiare e che viva sotto il mio stesso tetto; vale solamente se non ho avuto uno o più sinistri negli ultimi cinque anni; può valere anche per veicoli che non appartengono alla stessa tipologia (quindi auto, motocicli e furgoni); vale, non solo al momento dell’immatricolazione, ma anche al momento del rinnovo della polizza assicurativa; la polizza assicurativa non può essere ereditata da un componente familiare deceduto o che abbia l’assicurazione temporaneamente sospesa (la polizza assicurativa deve essere assolutamente attiva).

Con questo nuovo decreto per l’assicurazione per il nucleo familiare è stato analizzato che ci sarà un risparmio di oltre il 53% per le famiglie italiane. Ad esempio, se vogliamo assicurare un’automobile in prima classe paghiamo una cifra di circa 234 euro, mentre per uno scooter con una cilindrata di 100 cc, facendo una rapida simulazioni sui siti di comparazioni dei prezzi, il miglior prezzo è 484 euro in quattordicesima classe; si tratta di una cifra che scende facilmente sotto i 200 euro se il motociclo viene segnato in prima classe. Col nuovo decreto, possiamo inserire anche il motociclo nella migliore classe di merito del nucleo familiare.

Il risparmio, ovviamente, dipende anche dalla città in cui ci si trova: ad esempio a Milano si calcola un risparmio fino al 48%, a Firenze di calcola un risparmio che può arrivare fino a mille euro, mentre a Bologna si possono risparmiare fino a 800 euro.

Classi di merito nell’Assicurazione auto per nucleo familiare 2022: come funzionano?

Facciamo un passo indietro per parlare delle classi di merito (CU), ovvero una sorta di misurazione per il numero dei sinistri che vengono fatti dal conducente. Data questa misurazione, ogni assicurato entra in una classe di merito, che è strettamente legata al Bonus/ Malus, che darà un certo valore al costo dell’assicurazione.

Il sistema delle classi di merito è un sistema standard e universale che usano le compagnie assicurative per mantenere una maggiore trasparenza nel mercato assicurativo. Esso si muove su elementi oggettivi (ad esempio, il numero di sinistri provocati) che sono uguali per tutte le compagnie assicurative.

In tutto, ci sono 18 classi di merito e la prima, ovviamente, viene considerata la migliore. L’assegnazione della classe di merito avviene al momento della stipula della polizza assicurativa (su qualunque veicolo si parli, auto, moto, furgoni) e da quella si può calcolare il premio assicurativo da pagare sul veicolo.

La classe di merito si cambia a seconda dei sinistri: se si fa un sinistro, l’anno successivo l’assicurazione salirà al livello successivo (ad esempio, se si parte dalla dodicesima classe di merito e si fa un incidente, l’anno successivo si passerà alla tredicesima classe di merito); se, al contrario, non si fanno sinistri, l’anno successivo l’assicurazione scenderà al livello dopo (ad esempio, se si parte dalla dodicesima classe di merito e non si fanno incidenti durante l’anno, si passerà all’undicesima classe di merito, più conveniente per quanto riguarda il premio assicurativo).

La classe di merito viene calcolata a seconda degli anni dal conseguimento della patente, dall’entità dei danni causati, dal tipo di veicolo che viene assicurato, dalla frequenza di sinistri, dall’area geografica di residenza e dall’età dell’assicurato.

Un guidatore che non ha mai stipulato una polizza assicurativa e che non rientra nella legge Bersani o nella nuova assicurazione auto per nucleo familiare, entra subito nella quattordicesima classe di merito.

Proprio per questo è importante e utile ricorrere alla legge Bersani o alla nuova legge legata al nucleo familiare, per poter entrare direttamente in una classe di merito più alta e quindi pagare un minore premio assicurativo.

Migliori Assicurazioni auto per nucleo familiare 2022: quali sono?

Come abbiamo visto, è importante entrare in una classe di merito più alta per poter pagare un premio assicurativo minore. Per questo è utile rientrare nel nuovo decreto per l’assicurazione auto per nucleo familiare, per poter accedere alla classe di merito più alta del nucleo.

Ma ci sono anche altri modi per poter risparmiare, come ad esempio scegliere la polizza assicurativa auto più conveniente sul mercato.

Vediamo allora quali sono le migliori assicurazioni auto 2022 per stipulare una polizza rivolta al nucleo familiare in cui si vive.

Genialloyd

Genialloyd è una delle compagnie di assicurazioni più amate dagli italiani e, nel 2022, è stata decretata una delle migliori e convenienti per stipulare una polizza assicurativa auto.

Innanzitutto, al momento della stipula della polizza assicurativa, si potrà scegliere tra due modalità diverse: la modalità Guida Libera (una formula adatta per tutti i guidatori, anche i meno esperti, quindi i conducenti di un’età minore di 23 anni e patentati da meno di 2 anni) oppure la modalità Guida Esperta (una formula adatta se il veicolo da assicurare viene guidato da più persone oltre all’assicurato). 

Nella polizza assicurativa è ovviamente compresa la Responsabilità civile auto, una garanzia obbligatoria per poter circolare col proprio veicolo, che copre i danni che possono essere provocati dalla propria auto a terzi, il tutto nei limiti dei massimali, che vengono concordati al momento della stipula della polizza assicurativa.

Ci sono, però, altre garanzie accessorie da poter inserire nel proprio contratto, ecco quali: assicurazione auto furto e incendio (che protegge i danni causati da incendi, esplosioni, furto e rapina, compresi anche gli optional del veicolo, come gli apparecchi fono-visivi, altri danni compresi in questa polizza sono quelli legati ad eventi socio-politici, come scioperi e sommosse e atti vandalici); assicurazione cristalli auto (che copre le spese da fare per la riparazione o la sostituzione dei cristalli che vengono danneggiati durante un incidente involontario, per cristalli s’intendono il parabrezza, il lunotto e i vetri laterali, la garanzia ha una franchigia che va da un minimo di 150 euro fino ad un massimo di 2500 euro); assicurazione Kasko (che copre la spesa per i danni subiti dall’auto nel caso di urto, ribaltamento del veicolo e uscita di strada, l’urto vale anche in caso di collisione con animali selvatici); assistenza stradale e soccorso auto (polizza che copre le spese di un’assistenza stradale attiva 24 ore su 24, sia in Italia che all’estero e che copre anche le spese di traino del veicolo fino all’officina più vicina, nel caso che il veicolo non si metta in moto, ma copre anche le spese in caso di foratura o rottura di uno pneumatico); assicurazione eventi naturali (che copre i danni subiti dal veicolo in caso di grandini, trombe d’aria, tempeste, uragani e frane); assicurazione infortuni al conducente (che copre le spese in caso di infortuni subiti dal conducente, anche in caso di invalidità permanente o morte, con tre capitali diversi assicurati di 50’000 euro, 100’000 euro e 200’000 euro); garanzia tutela legale (che copre le spese dell’assistenza legale in caso di sinistro); assicurazione protezione patente (che rimborsa in parte le spese che vengono sostenute dall’assicurativo in caso di recupero di punti della patente o di un suo nuovo rilascio).

Nel caso della garanzia di furto e incendio, c’è anche un’estensione molto conveniente per l’assicurato che copre le spese per altri danni, come i danni indiretti (ovvero un pagamento per ogni giorno di mancato utilizzo del veicolo in caso sia stato danneggiato da un furto o da un incendio), la copertura delle spese di rimozione e parcheggio, la copertura delle spese per il ripristino del box, nel caso di danni, la copertura delle spese per il lavaggio e la disinfezione nel caso di ritrovamento del veicolo dopo un furto e la copertura delle spese in caso di sottrazione o smarrimento delle chiavi.

Per fare un preventivo online, assolutamente gratuito, basta andare sul sito ufficiale della Genialloyd e inserire il numero della targa dell’auto da assicurare e la data di nascita del proprietario: in pochi minuti, si avrà un preventivo per una futura polizza assicurativa. 

Zurich

Un’altra compagnia assicurativa molto apprezzata dai consumatori è la Zurich che, nel 2022, è stata considerata la compagnia col miglior rapporto tra qualità e prezzo.

Uno dei migliori prodotti proposti è la ZuriGò Auto, una polizza che si adatta alle caratteristiche dell’auto e delle abitudini di guida del conducente per regalare una protezione completa e senza pensieri. Questo tipo di polizza permette al cliente di scegliere le coperture assicurative che vuole, con una vasta gamma tra cui scegliere, dalle più tradizionali alle più innovative.

Ovviamente nella polizza è compresa la responsabilità civile verso terzi, che copre i danni materiali o ad altre persone provocate dalla propria auto e si può optare fino ad un massimale di 50’000’000 euro.

Poi, ci sono altre polizze accessorie tra cui scegliere, vediamo quali: la polizza incendio e furto, che copre i danni in caso di incendio, esplosione, scoppio e furto del veicolo, nella copertura è compresa anche la sostituzione dei pezzi di ricambio, degli optional e degli accessori di cui è stato dichiarato il valore al momento della stipula della polizza assicurativa; la polizza Salvaspese, che prevede il rimborso di tutte quelle spese accessorie e connesse ad un incidente o ad un imprevisto, come le spese di lavaggio e disinfezione, le spese veterinarie, le spese per la sostituzione delle chiavi, le spese per il trasporto del veicolo fermo e le spese per richiedere un duplicato della patente di guida; la polizza Kasko, che prevede il risarcimento dei danni materiali e diretti che possono essere subiti durante la circolazione e che comprende anche il ribaltamento, l’uscita di strada e un sinistro con un un veicolo non assicurato; la polizza cristalli che si occupa della copertura delle spese in caso di rotture dei cristalli fino ad un massimale concordato al momento della stipula della polizza assicurativa; polizza atti vandalici ed eventi socio politici, che copre i danni in caso di tumulti popolari, scioperi, sommosse, atti di terrorismo e sabotaggio, anche nei confronti degli optional e degli accessori; la polizza eventi naturali, che copre i danni in caso di neve, grandine, smottamento di terreno, caduta dei meteoriti, etc.; la responsabilità civile della mobilità e della vita privata, che copre i danni provocati da terzi all’assicurato e alle persone del suo nucleo familiare durante la vita di tutti i giorni, indipendentemente dal fatto di trovarsi sul veicolo; la tutela legale, che copre tutte le spese per l’assistenza giudiziale e stragiudiziale in caso di sinistro; l’assistenza, che protegge il conducente in caso di guasto o incidente e che offre soccorso stradale, rimpatrio del mezzo di trasporto e la disposizione di un’auto sostitutiva fino ad un massimo di 30 giorni consecutivi dalla data del furto; infortuni del conducente, che protegge il conducente quando si trova alla guida del veicolo e che può coprire i danni in caso di infortunio, morte e in caso di sinistro quando si è alla guida di un altro veicolo da quello assicurato.

Anche in questo caso, si può fare facilmente un preventivo online della propria polizza assicurativa: basta andare sul sito ufficiale di Zurich ed inserire la targa del veicolo da assicurare e la propria data di nascita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.