Menu Chiudi

Assicurazione Moto Storiche 2022: preventivo con ASI, FMI e senza, polizza ridotta, costo online

Sicuramente mantenere questi motoveicoli richiede la compilazione dia qualche scartoffia in più, oltre che la segnalazione presso il registro delle moto storiche. Se siete interessati ad un preventivo con ASI, FMI e senza, a delle polizze ridotte e i vari costi che vengono proposti on line, si seguito è riportata una breve guida per far chiarezza sull’argomento.

Assicurazione Moto Storiche con preventivo ASI 2022

Prima di procedere all’esposizione del preventivo, è bene chiarire qual’è la procedura da eseguire se si possiede una moto storica.

L’ASI (Automoto club storico italiano) ha definito dei criteri ben precisi per categorizzare un veicolo sotto la dicitura “storico”: la prima fondamentale caratteristica è che questo abbia più di vent’anni di vita ed essere conservato in condizioni ottime. Ovviamente questo fa riferimento, non all’anno di immatricolazione, ma a quello di costruzione del mezzo.

Altro elemento fondamentale è che il veicolo in questione risulti essere da un punto di vista storico e culturale, interessante.

Infine il richiedente deve necessariamente avere più di 23 anni di età compiuti, al fine di poter stipulare una polizza assicurativa per moto o auto d’epoca.

Le difficoltà che nel passato incontravano i collezionisti di moto storiche per la stipulazione di un’assicurazione, ha fatto si che dal 1995, Assilogos offrisse delle soluzioni assicurative molto vantaggiose e ben strutturate per i tesserati ASI.

Grazie a queste coperture che prendono il nome PER TE, moltissime e note compagnie assicurative hanno deciso di proporsi come partner, esempio lampante sono Cattolica, AXA e Tua Assicurazioni.

L’RCA in questo caso è accompagnata da una serie di tutele e garanzie, che rispondono alle differenti esigenze dei motoveicoli d’epoca.

L’assicurazione per i tesserati ASI prevede: Polizza RCA, con fascia differente a seconda del numero di mezzi intestati; guida libera per i conducenti con età anagrafica maggiore di 25 anni compiuti; tutela legale massimale di importo pari a 12000€ e rimborso danni a seguito di incidente o di morte del conducente.

Inoltre è fondamentale, che il motoveicolo in questione, non risulti essere il mezzo principale, ma il suo uso deve essere saltuario e che il richiedente dell’assicurazione non abbia avuto dei sinistri negli ultimi cinque anni.

I premi assicurativi relativi a coloro che posseggono una convenzione dovuta al tesseramento ASI, sono calcolati in base a delle tabelle che prendono in considerazione la regione di provenienza, il numero di veicoli, e se si è omologati oppure direttamente iscritti all’ASI.

Inoltre è bene ricordare a tutti gli appassionati di moto d’epoca che l’assicurazione è calcolata anche in base all’età del mezzo, in quanto la soglia proposta di 20 anni non è un vincolante, ma solo a seguito di una valutazione finale verrà comprovato l’effettivo impiego per scopo di collezionismo.

Ovviamente le cifre riportare all’interno di queste griglie, possono subire delle variazioni a seconda di modifiche intervenute sull’imposta a seguito di delibera provinciale così come disciplinato all’art. 17 del D.lgs. 6 maggio 2011, n. 68.

Preventivo Assicurazione Moto Storiche con iscrizione FMI

Dalla fine del 2018, la Federazione Moto Italiana (FMI), ha dato l’avvio ad una serie di polizze assicurative, studiate apposta per gli appassionati di moto storiche.

Ovviamente le agevolazioni sono moltissime in quanto anzitutto si fa riferimento a veicoli con età superiore ai vent’anni, prendendo in riferimento la data di costruzione e registrati presso il registro storico della FMI.

Inoltre con le polizze assicurative proposte, non è richiesta franchigia in caso di sinistro stradale, non ci sono limiti di età per la condizione del veicolo (a differenza di altre soluzioni assicurative che invece pongono la soglia dei 25 anni di età), non è necessario essere in possesso di un veicolo supplementare ed infine la burocrazia è nettamente più snella rispetto ad altre assicurazioni tradizionali in quanto, tutte le procedure vengono svolte online.

Per poter usufruire di questa grandissima opportunità la federazione richiede alcuni requisiti.

Prima di tutto è necessario il tesseramento all’FMI per l’anno in corso, successivamente è fondamentale avere una moto o più di una iscritta al registro storico della Federazione, ed infine attivare la convenzione utilizzando il sito Marsh-FMI.

Coloro che nutrono interesse per l’argomento, ma non sono ancora tesserati, possono avviare le procedure sempre tramite la stessa piattaforma Marsh-FMI.

Invece, coloro che hanno già la tessera e oppure sono già iscritti al MYFMI, possono saltare tutti i primi passaggi e procedere alla richiesta per la convezione.

Le tariffe scontate, variano il premio a seconda del territorio di provenienza ed in numero di motocicli di proprietà.

Per una sola moto storica, il totale da pagare per chi vive al nord Italia e nelle regioni del centro è 90€, mentre per gli abitanti del sud, c’è un incremento di 20€.

Per i possessori di più motocicli, iscritti regolarmente a FMI, la situazione è nettamente differente: al nord da 1 a 3 motocicli il premio lordo per un’assicurazione per una guida libera è di 145€, da 4 a 6, il costo è di 193€, e da sei in poi il premio ammonta da 226€ a 330€.

Al centro Italia, i costi sono leggermente superiori, infatti per i possessori di 2\3 moto d’epoca, il costo totale del premio è di 156€, da 3 a 4 di 205€, da 6 ad un massimo di venti i costi oscillano dai 276€ ai 342€.

Infine le regioni del Sud e le isole registrano le tariffe più alte per ciò che riguarda il premio assicurativo: i possessori da 1 a 3 motoveicoli per guida libera dovranno pagare un premio di 191€ mentre coloro che hanno 3 o 5 moto d’epoca l’ammontar del premio sale a 239€, da 6 a 20 moto, i costi sono molto salati, in quanto l’ammontare del premio va dai 310€ a 376€.

Questa è sicuramente un’ottima opportunità per assicurare la propria passione su ruote d’epoca, tuttavia non è l’unica.

Mentre molte compagnie assicurative, richiedono l’iscrizione presso FMI, altre procedono alla stipulazione di un contratto assicurativo senza il requisito del tesseramento.

Ad esempio la compagnia Sara Assicurazioni, offre ai suoi clienti appassionati di motori d’epoca il pacchetto Sara Vintage, che non richiede alcun tesseramento ma offre comunque delle importanti garanzie.

Oltre ad RCA, furto, incendio e Rapina, la copertura riguarda anche la perdita delle chiavi, la rottura dei cristalli, danneggiamento a seguito di danni sociali e politici e la completa tutela legale.

Altro vantaggio che offre questa compagnia è rivolta ai soci ACI, i quali possono accedere ad uno sconto del 15% sul costo del premio finale.

Scavando nel mondo del web è possibile trovare tante altre soluzioni che fanno riferimento a federazioni o associazioni di moto d’epoca, che propongono pacchetti assicurativi, alternativi a quelli proposti per coloro che sono iscritti ad ASI o FMI.

Il consiglio è sempre quello di fare molta attenzione, per evitare di incappare nella trappola di soggetti che non sono affatto autorizzati a vendere dei pacchetti assicurativi.

Molto spesso infatti, come è emerso da una recente indagine ISVAP, queste vengono gestite più da appassionati che professionisti del ramo assicurativo.

Assicurazione moto storiche senza iscrizione FMI

Per coloro che non sono in possesso di registrazioni, è possibile verificare la copertura RCA, inserendo la targa presso la banca dati di veicoli storici ANIA, per controllarne l’effettiva iscrizione.

E’ tuttavia importante ricordare che questa “non risponde dell’assoluta esattezza, completezza e aggiornamento dei dati”.

Assicurazione moto storica con formula ridotta

La legge della concorrenza, vuole che all’interno del mercato vengano offerti prodotti e servizi migliori a dei prezzi adeguati, tenendo conto uno sfondo concorrenziale di sano confronto delle imprese e delle aziende.

Questo ormai da anni, ha coinvolto anche il mondo assicurativo, che per agevolare le richieste dei propri clienti, assecondando le loro esigenze offre di pacchetti assicurativi con formule ridotte.

Per quanto riguarda l’assicurazione per le moto d’epoca, le compagnie propongono spesso dei diversi pacchetti a costi ridotti, specialmente se posti a confronto con polizze per motoveicoli tradizionali.

Questo deriva dal fatto che si suppone che mezzi di questo tipo non vengano sfruttati dai proprietari per gli spostamenti quotidiani, ma che vengano sfruttati soprattutto nelle giornate festive oppure per la partecipazione a raduni organizzati da federazioni o club attivi nel settore.

A questo pro, molte compagnie hanno deciso di proporre dei prodotti assicurativi che siano validi solo per determinati giorni all’anno, oppure che tengano contro dell’effettivo chilometraggio percorso dal mezzo, altri invece tengono conto del periodo in cui la moto sarà effettivamente su strada.

Le sfumature sono molteplici, e per poter valutare quale pacchetto si adatta meglio alle esigenze, è consigliabile valutare i diversi preventivi, calcolabili anche online.

Molto spesso a chi deve assicurare dei mezzi di questo tipo è data la cosiddetta “offerta garage”, che prevede la validità dell’RCA circoscritta alla partecipazione di raduni o manifestazioni o eventi simili.

In genere oltre che delle polizze scontate e personalizzate, ai proprietari di moto storiche viene anche proposto un bollo che comporta il pagamento annuo di una cifra simbolica, che si attesta attorno ai 10€.

Costi Online per assicurare moto storiche 2022

Per orientare all’interno del mare magnum dei preventivi online e dei pacchetti proposti dalle diverse agenzia assicurative, il primo passo è quello di valutare l’effettivo uso della moto d’epoca che vogliamo assicurare.

I costi variano moltissimo a seconda delle formule prescelte e dal valore del veicolo storico, di cui si è in possesso.

Per richiedere un preventivo è sufficiente collegarsi alla sezione auto e moto d’epoca, ed inserire in tutti i campi obbligatori i dati relativi al mezzo.

In ogni caso, i proprietari di mezzi a due ruote vintage, per assicurare il loro motoveicolo dovranno pagare una tariffa che non supera i 300€.

Questo perché rispetto ad un’RCA tradizionale non subiscono l’applicazione della formula bonus\malus ma rientrano all’interno di una categoria fissa, destinata a non aumentare nel tempo.

Grazie ad una stretta collaborazione con l’agenzia Bartolini e Mauri, si sono previste delle formule che propongono degli sconti molto importanti, specialmente per coloro che sono tesserati FMI.

Uno dei prodotti assicurativi vincenti sotto questo punto di vista è“Oldtimer”, una formula che rende possibile l’accesso a delle agevolazioni calcolate in base alla prima data di immatricolazione: se la moto in questione ha avuto la prima immatricolazione ad una data superiore a 25 anni, costo sarà di 145€, mentre se è più “giovane”, il premio lordo ammonterà a 195€.

Infine nel caso di possesso di una moto d’epoca con immatricolazione risalente a più di 30 anni fa, con questa formula il premio finale avrà un costo di soli 100 €.

La compagnia Genialloyd, ad esempio ha deciso di proporre sul mercato una polizza assicurativa studiata appositamente per la Vespa, studiando delle soluzioni in grado di garantire quelle appartenenti alla categoria “storica”.

Per richiedere un preventivo è sufficiente collegarsi alla sezione auto e moto d’epoca, ed inserire in tutti i campi obbligatori i dati relativi al mezzo.

La compagnia svizzera Helvetia assicurazioni ad esempio, offre un pacchetto su misura per i veicoli d’epoca chiamato HelvetiaInMovimento veicoli d’epoca.

Questa garantisce assistenza 24\24h in caso di infortuni e assistenza legale, al fine di tutelare in tutto e per tutto un “pezzo di storia”.

Il calcolo del premio finale può avvenire tranquillamente online, inserendo anche in questo caso tutti gli estremi necessari per valutare il proprio mezzo e le proprie esigenze di guida.

In ogni caso il consiglio è sempre quello di avere una panoramica di tutte le proposte, confrontando tutti i preventivi online.

I dati da inserire nel motore di ricerca per avere un prospetto su tutte le offerte migliori delle varie compagnia assicurative sono: dati socio-demografici dell’assicurato (nome e cognome, età, data di nascita, luogo di residenza), successivamente procedere con tutte le informazioni relative al veicolo che si intende assicurare, fornendo in prima istanza la targa.

Infine, se presenti, è necessario inserire i dati dell’assicurazione in corso.

6 Comments

  1. Pierangelo

    Ciao vorrei aquistare una moto non iscritta asi o fmi. Leggo che ci sono possibilità di avere agevolazioni assicurative visto che si tratta di moto 25 anni. Che cifra potrei spendere più o meno?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.