Menu Chiudi

Assicurazione Furto e Incendio Auto 2022: migliori polizze, costo, rimborso, cosa copre, quando non conviene

Quando parliamo di assicurazioni auto furto e incendio ormai è risaputo quali siano i nomi da prendere in considerazione perché le più famose compagnie, quelle che tutti conoscono, sembrano essere realmente le punte di diamante, le leader del settore. Generalmente ognuna di esse, oltre ad avere delle sedi in cui è possibile consultarsi parlando fisicamente con addetti e commessi, prevedono la possibilità di calcolare un preventivo online dal sito stessa della compagnia assicurativa che scegliamo. Non solo: ciò garantisce la possibilità di provare a prendere in analisi più di una unica compagnia in quanto, una volta lasciati i dati personali, sebbene si rischi di essere contattati tramite email dell’ente assicurativo stesso, si ha la possibilità di tentare e richiedere un preventivo di prova anche in altri siti.

Confronto migliori polizze auto furto e incendio 2022 con Assicurazione.it

Il primo sito che prenderemo in analisi è Assicurazione.it Confronta. Scegli. Risparmia. che è inglobato fra i marchi del gruppo Facile.it come anche Prestiti.it e  Mutui.it . Assicurazione.it per la polizza furto e incendio prevede diverse soluzioni: sarà premura del contraente scegliere se desidera stipulare entrambe le garanzie piuttosto che una sola a sua scelta.

Nel sito viene ricordata l’importanza dell’assicurazione RCA senza la quale il possessore del mezzo è impossibilitato alla stipula stessa tenendo ben presente, però, che al momento del furto la polizza RC non è da considerarsi valida e, pertanto, l’assicuratore deve rimborsate le parti non godute. In entrambi i casi, nel momento in cui il contraente si trova a dover ricevere il rimborso per tentativi di furto o si trova effettivamente a subire un furto parziale, l’indennizzo equivale al prezzo della riparazione o per l’acquisto della componente rubata. A ciò, però, va aggiunto e preso in considerazione il valore della franchigia impostata nel contratto dell’assicurato, ma si può decidere di cancellare questa possibilità pagando un prezzo maggiore.

Assicurazione Furto e Incendio Auto Genialloyd 2022

Un altro nome che resta una garanzia è quello della compagnia Genialloyd.it. Anche in questo caso la garanzia che copre i danni per furto e incendio comprende i danni causati da esplosione, furto, rapina e copre sia dal danno totale che dal danno parziale. Una nota particolare è data da una postilla che assicura massima copertura anche in caso di danni derivati da incendi causati a loro volta da eventi socio-politici come scioperi, sommosse, tumulti popolari, atti di terrorismo e vandalismo; dagli atti vandalici conseguenti al furto totale del veicolo e a quelli cagionati al mezzo per il furto dei beni personali rimasti all’interno del veicolo ad esclusione dei beni materiali rubati.

Se l’automobile è di nuova immatricolazione e i sinistri per cui si aspetta il risarcimento da parte della polizza furto e incendio avvengono nei primi sei mesi, inoltre, si ha diritto alla liquidazione del valore di listino a nuovo quando ci troviamo di fronte a situazioni con conseguente danno totale e al pagamento delle spese di riparazione senza applicazione del degrado in caso di danni parziali entro, invece, il primo anno di vita del veicolo stesso. Questa estensione, però, non vale soltanto per la polizza furto e incendio, ma anche per quelle applicabili per altre ragioni come eventi naturali o atti vandalici e eventi sociopolitici. Se il sinistro avviene entro i primi sei mesi dalla prima immatricolazione Genialloyd.it riconoscerà il prezzo di listino a nuovo il prezzo del veicolo l’importo della fattura d’acquisto. Nel caso in cui il veicolo fosse stato prodotto più di sei mesi  prima la polizza non considererà i le condizioni di usura che hanno modificato il veicolo stesso nel tempo.

Assicurazione auto ConTe.it Furto e Incendio 2022

Da tenere in considerazione nel momento in cui si prende la decisione di assicurare la propria automobile con una polizza furto e incendio è anche il sito ConTe.it Assicurazione auto il quale propone due diverse opzioni di assicurazione. La prima comprende una copertura in caso di furto totale  calcolando il valore del veicolo come nuovo se si trova entro i primi sei mesi dall’immatricolazione; di furto parziale senza considerare il deprezzamento per i prezzi di ricambio nei primi dodici mesi dall’immatricolazione, di copertura in caso di incendio, ma anche la copertura degli accessori di serie, dei danni materiali da circolazione subiti dal veicolo per furto e rapina. In questa prima proposta il minimo della franchigia è di 375 euro mentre lo scoperto massimo è del 15%.

La seconda opzione, quella consigliata maggiormente dal sito stesso , invece, pur prevedendo tutti i vantaggi e le caratteristiche proposte da quella precedente, varia di cifre: in questo caso, infatti, la franchigia è di minimo 250 euro e lo scoperto è del 10%. Essa si rivela, dunque, ancora più vantaggiosa della precedente poiché tende a coprire un danno più consistente e ad occuparsi del pagamento di somme più elevate di denaro.

Assicurazione auto Allianz 2022 con copertura da furto e incendio

Naturalmente come tutte le grandi compagnie anche Allianz avanza la sua proposta: come si trova scritto nel sito, tale offerta protegge dai danni materiali e diretti derivanti da furto o incendio del veicolo che esso sia totale o parziale. La polizza, inoltre, in questo caso si può estendere agli apparecchi installati come radio, lettori CD e MP3 o navigatori satellitari il cui valore verrà ripagato interamente senza il calcolo dell’IVA di tali apparecchi.

Compresa è anche l’estensione di garanzia relativa ai danni causati a terzi in seguito a incendio del veicolo oppure allo scoppio del carburante aggiungendo alla polizza il valore del massimale di «ricorso terzi da incendio» con la copertura RCA, Responsabilità Civile Auto.  Tutte le polizze stipulate con Allianz possono prevedere franchigie o anche scoperti in caso di sinistro, limitazioni ma anche esclusioni. Anche in questo caso, però, c’è da ricordarsi che il sito mette a disposizione dei consumatori la sezione atta a calcolare l’intero e esatto preventivo del contratto di polizza.

Confronto assicurazioni furto e incendio 2022 con Segugio

Da Segugio.it Il miglior amico del risparmio arrivano diverse proposte: la prima polizza che salvaguarda il contraente in caso di furto non solo copre quello ogni singola componente che appartiene al veicolo, ma anche i tentativi di furto o di scasso non riusciti fino al furto dell’intero veicolo. Non è compresa, neanche stavolta,  la sottrazione dei beni materiali conservati all’interno del mezzo. la stipula per l’ assicurazione che protegge dagli incendi, invece, anche in questo caso non solo tutela  e protegge dagli eventi legati al fuoco in senso stretto, ma persino da danni relativi o derivati da agenti e situazioni come scoppi, fulmini, cortocircuiti o surriscaldamenti interni dell’ automobile e del suo motore.

Anche in questo caso è necessario ricordarsi che nel pagamento di cui si farà carico la compagnia assicuratrice non è compreso il rimborso dei beni materiali che erano presenti nel veicolo al momento del danno e che, quindi, con grande probabilità sono state ritrovate danneggiate se non addirittura del tutto rotte o, comunque, inutilizzabili. Anche in questo caso, però, come per quello precedente riguardante il furto del veicolo e delle sue singole e minime parti, sarà compito della compagnia assicuratrice risarcire il contraente con una somma pari al valore commerciale del veicolo al momento dell’incendio, tenendo, pertanto, conto della possibilità di usura del mezzo se è piuttosto vecchio o del valore ancora elevato se si tratta di una nuova automobile immatricolata. Nella situazione di sinistro legata ad un incendio, però, vi è una distinzione particolare fra distruzione e danneggiamento in quanto la prima prevede il risarcimento pari ad una somma che copra interamente il valore del mezzo mentre nel secondo caso, quando si tratta soltanto di un danneggiamento del veicolo, la somma con cui verrà ripagato il contraente sarà pari solo ed esclusivamente alle parti danneggiate. Da non prendere in considerazione, inoltre, saranno gli incendi o comunque gli incidenti legati al fuoco causati con dolo o con colpa dall’assicurato o da suoi congiunti.

Quali sono i costi delle polizze furto e incendio?

Nella vostra ricerca sicuramente vi sarete trovati di fronte a tante diverse opzioni per assicurarvi la massima protezione e la massima garanzia sul vostro veicolo a fronte di un prezzo non eccessivamente elevato. I costi di questo tipo di assicurazione sono diversissimi e talvolta variano di città in città anche fra polizze che offrono le medesime prestazioni, fino a toccare il 280%% di differenza. Non è complicato imbattersi in rete su tabelle esplicative molto chiare che ci spiegano come alcune città siano visibilmente più care rispetto ad altre: contro una Venezia atipicamente economica, troviamo una Bari con tariffe superiori ai cento euro. La differenza, però, varia sempre da una compagni assicurativa all’altra e, naturalmente, dai dati stessi del contraente.

Rimborso assicurazione furto e incendio: come funziona e cosa copre

Abbiamo analizzato in precedenza numerosi esempi di polizze assicurative atte alla protezione da furto e incendio del veicolo che abbiamo, ma in cosa consiste esattamente questa stipula? Esistono particolari casi in cui non conviene chiudere il contratto con questa polizza? Se sì, quali sono?

Per rispondere alla prima domanda è necessario analizza la proposta offerta dalla compagnia stessa: non tutte, infatti, coprono interamente i danni causati da un incendio, così come, allo stesso modo, esistono varie tipologie di furto “protette”.

Per quanto riguarda gli incendi, generalmente il rimborso si ha nel momento in cui il danno è stato provocato da un incendio, uno scoppio o un’esplosione, ma anche, più in generale, da qualsiasi danno causato da fiamme come potrebbe essere, ad esempio, un danno a seguito di un cortocircuito causato d un fulmine o dal surriscaldamento del motore.

Generalmente , però, accade raramente di parlare di “rimborso”: essendo l’assicurazione un servizio nato ed utilizzato con il fine di ripagare il consumatore dei danni subiti, è più giusto trattare la somma che serve per riassestare il veicolo o le sue singole componenti come un semplice pagamento. I termini e le scadenze entro le quali ogni contraente si troverà a dover  riscuotere tale pagamento dalla propria compagnia assicurativa di fiducia variano a seconda della società assicurativa stessa a cui si è affidato in precedenza: tempi massimi e minimi di attesa, infatti, sono in genere indicati dal contratto che si firma prima di diventare ufficialmente cliente.

Per quanto riguarda la protezione legata alla categoria “furto”, invece, oltre alla copertura e al rimborso per il furto del mezzo intero nella sua totalità, la polizza prevede degli ulteriori  pagamenti, di natura ovviamente minore per prezzo, per le parti più piccole del veicolo o per la riparazione di esse oltre alla protezione in caso di rapine. Non viene, invece, mai preso in considerazione, che sia a seguito di un furto o a seguito di un incendio, il valore degli oggetti danneggiati o intermente perduti, all’interno del veicolo incidentato. È  da ricordare necessariamente, in conclusione, l’estrema importanza della RCA, Responsabilità Civile Auto, senza la quale non si può stipulare alcuna polizza.

Quando (non) conviene l’assicurazione furto e incendio?

Per quanto riguarda la convenienza, infine,  di stipulare un contratto di assicurazione furto e incendio troviamo diverse opinioni: se ad alcuni sembrerebbe essere una spesa onerosa annuale per un minimo rischio di ritrovarsi in circostanze simili, per altri risulta essere di estrema salvezza avere alle spalle un contratto che possa proteggere il veicolo e le sue parti in queste circostanze particolari. La scelta, generalmente, avviene a fronte della proposta offerta dalla compagnia assicurativa e della fiducia che il consumatore ripone in essa, così come, naturalmente, dipende dal tenore e dal genere di vita che il papabile contraente conduce e dal conseguente prezzo dell’assicurazione stessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.