Menu Chiudi

Assicurazione per Bambini 2022: copertura danni causati da minori, infortuni, asilo nido, baby parking e centri estivi

Scopriamo quali sono le soluzioni migliori per poter stipulare una assicurazione per i bambini, che spesso, però, ricopre oltre agli anni dell’infanzia anche almeno il primo periodo di adolescenza: vedremo quelle che coprono i danni causati da minori, quelle che invece sono per gli infortuni dei bambini e, infine, quelle necessarie per poter salvaguardare il bambino all’asilo nido, al baby parking e nei centri estivi anche nel corso di questo 2022.

Assicurazione per Bambini 2022: migliori polizze per danni causati da minori

Lo sappiamo: i bambini sanno essere davvero goffi delle volte e spesso non riescono a stare lontani dai pasticci. Ancora più di loro, però, sanno creare danni, pur senza volerlo, gli adolescenti che si affacciano al mondo degli adulti e che spesso, estremamente desiderosi di farne parte, combinano qualche guaio.

Da una vaso rotto ad un problema con una automobile: il passo talvolta può sembrare davvero breve, ma cambia l’intensità del danno. Perché allora privarsi di una polizza assicurativa che possa garantire la sicurezza in casa e fuori da quei diavoli della Tasmania che altri non sono se non i vostri figli vivaci?

Come sempre, quando si tratta di polizze assicurative, se non sappiamo da che parte iniziare occorre sicuramente affidarsi alle nostre compagnie più esperte e all’avanguardia nel settore. Oggi, ad esempio, abbiamo deciso di farvi ritrovare Genialloyd che ha sempre la soluzione più idonea alle vostre esigenze.

Digitando “Genialloyd casa e famiglia” sul vostro motore di ricerca, infatti, potrete trovare quella che con larga probabilità non è altro che la soluzione migliore per colmare tutti i vostri bisogni.

La polizza assicurativa “Io e la mia casa”, infatti, oltre alle soluzioni contrattuali più idonee per garantire sicurezza alla vostra abitazione, include anche una polizza di responsabilità civile che potrà coprire tutta la vostra famiglia.

Questo tipo di assicurazione, infatti, garantisce diverse coperture assicurative come l’Incendio,  il furto, la tutela legale, l’assistenza per il bene assicurato identificato nella scheda di polizza e, per concludere come ormai abbiamo ampiamente specificato, la responsabilità civile per l’assicurato che, anche stavolta, dovrà essere specificato e  identificato nella scheda di polizza. Non solo, però, come abbiamo visto la responsabilità civile tutelata non è solo quella nella persona singola dell’assicurato, ma anche del partner e dei familiari conviventi, figli compresi, qualora fossero stati “danni causati involontariamente a terzi nell’ambito della vita privata”, come prontamente spiegato fin dalla sezione apposita del sito di Genialloyd.

La copertura assicurativa di “Io e la mia casa”, servizio di Genialloyd, è valida in tutta l’Europa e negli Stati che fanno parte del bacino del Mar Mediterraneo e comprende le attività che vengono svolte nel  tempo libero, la conduzione dei locali della casa, gli infortuni di eventuali collaboratori domestici che siano regolarmente assunti, ma soprattutto è valida anche per i danni causati dai figli minori in questo caso anche qualora fossero affidati a parenti o affini e che quindi non fossero conviventi con l’assicurato.

Nel contratto assicurativo “Io e la mia casa” di Genialloyd, volendo riassumere,  viene coperta la  responsabilità civile della famiglia del contraente per danni creati a terzi, quella dello stesso contraente nella sua figura di proprietario dell’assicurazione, quella eventuale di cani o gatti, di un inquilino o convivente e, infine, il ricorso danni da incendio.

Occorre ben specificare, però, che qualora i danni dovessero essere causati all’interno del nucleo familiare e quindi il “danno a terzi” dovesse essere un danno ad una persona compresa nell’assicurazione, Genialloyd non riterrà valida la responsabilità civile.

Nella polizza rientrerà anche la tutela legale sia della casa che della famiglia: ovviamente non sarà valida per soggetti diversi dall’assicurato che verrà identificato nel contratto assicurativo e, per quanto riguarda la casa, non varrà per immobili diversi da quelli specificati nello stesso contratto.

Oltre a questi dati, esistono altre coperture assicurative che riguardano nel particolare l’abitazione, mentre per quanto riguarda il prezzo ognuno potrà trovare quello più adatto a sé chiedendo un preventivo online.

Assicurazione per infortuni dei bambini: migliori polizze 2022

Una brutta caduta, l’essere scivolati a bordo piscina mentre si correva nonostante i rimproveri di voi mamme, un taglio con un piatto rotto mentre si buttava la spazzatura e i conseguenti punti di sutura: i bambini, lo sappiamo sono piacevolmente irrequieti e talvolta disubbidienti.

Proprio per questa ragione è necessario avere “più di mille occhi”, ma anche un contratto assicurativo valido senza dubbio non guasta.

Per rispondere ad ogni possibile pericolo nella vita del vostro amato figlio, ecco alcuni consigli di contratti assicurativi sugli infortuni dei bambini.

Anche stavolta abbiamo pensato di rivolgerci ad un leader del settore assicurativo perché, è risaputo, se già per alcuni ambiti siamo soliti scegliere la soluzione migliore e più sicura, quando si tratta dei nostri bambini puntiamo al massimo della garanzia.

La compagnia di cui abbiamo deciso di proporvi il contratto assicurativo per gli infortuni dei bambini nel 2022 è Zurich.

La polizza assicurativa di cui stiamo parlando è l’Assicurazione bambini contro gli infortuni che garantirà la “protezione contro le conseguenze finanziarie in caso di infortunio dei vostri pargoli” come viene presentata, in maniera testuale, nella sezione dedicata.

Ovviamente Zurich non invita i genitori a pensare alle conseguenze peggiori o a tutti i possibili pericoli con i quali i nostri bambini rischiano di scontrarsi, ma comunque spiega quanto sia necessario assicurarsi contro gli infortuni, anche i più gravi: è per questo motivo che Zurich con la sua polizza  di Assicurazione bambini contro gli infortuni riesce a garantire protezione anche contro le conseguenze economiche in caso di decesso o invalidità permanente dei bambini.

La polizza individuale si auspica di poter garantire una maggiore sicurezza nei confronti delle personcine a cui teniamo di più, ma attenzione, non è rivolta unicamente ai genitori del bimbo che poi verrà assicurato, ma anche a nonni, padrini o madrine.

Tutti, infatti, siamo convinti che i bambini di casa debbano godere solo della massima sicurezza, in qualsiasi ambito della vita e in qualsiasi situazione.

L’Assicurazione bambini contro gli infortuni di Zurich è utilissima e davvero sicura in quanto accompagna e salvaguarda il bambino fin dal suo primo approccio con la luce del mondo: è valida contro gli infortuni, infatti, fin dalla nascita del bambino e fino al quindicesimo anno di età non sarà necessario fornire alla compagnia alcuna risposta a domande generali o sullo stato di salute del giovane.

Questa polizza, infatti, è utile anche per i più grandini in quanto resta sempre attiva, che voi ci siate o meno, a casa, lungo il tragitto per andare e tornare da scuola o in colonia.

Qualora dovessero capitare tragici inconvenienti e dovesse subire danni irreparabili che possano portare il bambino ad una invalidità permanente, Zurich verserà fino al 500 % della somma prevista dall’assicurazione e, nel caso in cui fossero necessarie cure o assistenza, anche una indennità o un sostegno finanziario per l’acquisto dei presidi medici necessario.

Zurich, però, non pensa solo a salvaguardare la vita del bambino, ma anche a migliorarla: qualora doveste ristrutturare la vostra casa per favorire la mobilità del bambino portatore di handicap o doveste ricercare una formazione o una istruzione particolare per vostro figlio, Zurich vi sosterrà economicamente.

Allo stesso modo Zurich prevede, in conclusione, di versare una somma pattuita in precedenza qualora il bambino dovesse morire a causa di un incidente.

Assicurazione per Bambini 2022: come assicurare i propri bimbi che frequentano un asilo nido o i baby parking

È come il nuovo taglio di un secondo cordone ombelicale: l’asilo nido sancisce il primo passaggio dalla casa verso il “mondo fuori”.

Proprio per questa ragione solitamente sono gli asili nido stessi che procurano una assicurazione ad hoc per i cuccioli che lo frequentano. Nel caso in cui, però, foste decisi a esporvi voi in prima persona per cercare e stipulare il contratto migliore di assicurazione per i vostri bambini dell’asilo nido, vi diamo oggi un paio di dritte fra cui scegliere.

Scegliendo un altro pilastro del settore, la proposta assicurativa che vi segnaliamo a questo proposito è la cosiddetta Assicurazione Multirischi per il Terzo Settore – Servizi all’Infanzia, di UnipolSai.

Questa polizza assicurativa garantisce la giusta doppia copertura sia sui rischi di danni a terzi  sia sugli infortuni riguardanti le attività commerciali dell’infanzia, dagli asili nidi privati e scuole dell’infanzia private, ludoteche, assistenza allo studio e baby parking.

Letteralmente “parcheggio per bambini”, il baby parking è un servizio utilissimo dove poter lasciare i bambini se si hanno altre commissioni da fare, spesso riguardanti le attività di ulteriori fratellini o sorelline, in cui i vostri pargoli saranno seguiti dagli educatori in attesa del vostro ritorno. Generalmente un baby parking accoglie i bambini di una età compresa fra i 13 mesi ai 6 anni e, fra le altre, ricopre anche la fascia di orario della prima mattina o pomeridiana: anche il pre- scuola e il dopo- scuola, infatti, possono essere considerati baby parking e, che siate d’accordo o no su questa ultima affermazione, può godere della copertura di questo pacchetto assicurativo creato da UnipolSai.

La polizza è senza dubbio molto flessibile, infatti prevede alcune coperture standard, mentre altre possono essere tranquillamente aggiunte a seconda delle vostre esigenze, del tempo che il bambino passa a vivere secondo i servizi per l’infanzia e a seconda, anche se sembra antipatico da dire, del tipo di bambino che vogliamo assicurare e della sua indole.

In questo contratto di polizza, infatti, ogni famiglia potrà avere tutto ciò che ha sempre desiderato per la salvaguardia del proprio bambino: copertura su danni a terzi, infortuni, invalidità permanente, tutela legale e altri ambiti che potranno essere aggiunti in base ai bisogni del cliente contraente stesso.

I danni a terzi che sono posti sotto la copertura assicurativa sono quelli causati involontariamente per morte, per lesioni personali o per danneggiamenti a cose, beni materiali conseguenza di una situazione sviluppatasi in maniera inerente l’esercizio di servizi all’infanzia dichiarati in Polizza.

Gli infortuni presi in considerazione sono quelli che la figura dell’assicurato potrebbe ritrovarsi a subire nel corso delle attività ludiche e sportive che generalmente vengono svolte in ludoteche, nei pre e dopo scuola, negli asili nido e in tutti i servizi sopracitati. Ovviamente l’indennizzo che perverrà alla famiglia in caso di infortunio varia a seconda dell’entità del danno stesso.

Nel caso più grave, che prevede la morte del bambino assicurato, è previsto il pagamento della somma assicurata ai beneficiari designati o agli eredi del deceduto: oltre alla morte, però, questa procedura verrà presa in considerazione ed effettuata anche nel caso in cui il bambino si trovasse in Stato Comatoso Irreversibile  durato almeno 180.

Se, invece, il danno provocato dall’infortunio dovesse far cadere il piccolo assicurato in uno stato di invalidità permanente, il pagamento dell’indennizzo avverrà in base alla percentuale dell’invalidità stessa secondo i criteri che saranno già esplicati da contratto al momento della stipula.

Sarà, inoltre, possibile godere della tutela legale in difesa al bambino assicurato qualora fosse necessario.

Oltre a queste coperture standard e obbligatorie seco do il contratto della polizza Assicurazione Multirischi per il Terzo Settore – Servizi all’Infanzia, di UnipolSai, potranno essere aggiunte a discrezione del cliente altre sezioni .

La prima, di cui abbiamo già ampiamente discusso, è quella dei danni a terzi causati involontariamente nel corso di una delle attività standard previste da contratto, utile soprattutto nel caso in cui i genitori del bambino o dei bambini non dovessero essere in possesso di una copertura di responsabilità civile atta a tutelare tutta la famiglia; quella infortuni, intendendo con ciò i danni più lievi alla stessa persona assicurata  durante le sessioni di gioco più movimentate dell’asilo nido o del baby parking e, infine, si potrà pensare anche di aggiungere una voce apposita per salvaguardare il bambino nel caso in cui si dovesse manifestare una malattia mentre si trova in uno dei luoghi abilitati dalla polizza: in questo caso, qualora fosse necessario un ricovero, verrà pagata una indennità giornaliera.

Centri estivi: le assicurazioni migliori per bambini del 2022

La sicurezza non va in vacanza! Chi ha vissuto un centro estivo lo sa: il divertimento è tantissimo sia per chi si trova a lavorare come educatore che, soprattutto, per i bambini.

I pericoli, però, possono essere dietro l’angolo: dai rischi nel corso delle diverse attività sportive, fra le quali spesso si aggiungono anche quelle in piscine più o meno agonistiche, a quelle standard tipiche di ogni evento con bambini. Scopriamo, quindi, quale è la soluzione assicurativa migliore per i bambini che frequentano il centro estivo, spesso valida anche per tutti gli atri componenti che si trovano a parteciparvi.

Generalmente sarà il centro estivo stesso a dotare ogni genitore della documentazione necessaria per concludere le assicurazioni sui figli in vista del centro estivo. Fin dal momento in cui si sta vagliando le varie opzioni di scelta, infatti, sentiamo risuonare insieme al costo settimanale del centro, anche una “tassa di iscrizione”, a volte comprensiva altre no, di contratto assicurativo per infortuni senza il quale sarebbe impossibile per un centro estivo serio accogliere i bambini, anche se in numero esiguo.

È importante, infatti, che ogni bambino sia dotato di polizza per infortuni: potete stipularne una voi seguendo le istruzioni dei paragrafi precedenti, oppure, semplicemente, ritrovarvi a considerare quella di cui si è già in dotazione grazie al centro estivo verificando, però, indennizzi e franchigie in caso di incidente.

A questa, però, per la  vostra salute familiare e quella del vostro portafogli, spesso conviene aggiungerne una in più, quella di responsabilità civile di cui abbiamo trattato in apertura dell’articolo: nel caso in cui il bambino giocando dovesse causare qualche danno, infatti, sarà la polizza di responsabilità civile familiare, comprensiva anche del minore, a tutelarvi.

È necessario specificare, per concludere, che spesso la polizza dei centri estivi è compresa in quella magari già stipulata delle attività ludiche, come abbiamo avuto modo di scoprire nel paragrafo precedente, ma in altri casi sarà necessario  contrarne una da zero: occorre informarsi presso il centro estivo stesso e, soltanto in seguito, prendere le proprie decisioni a riguardo.

In questo caso vi segnaliamo la polizza Salvaguai di AvivaPlus che, con le sue tante coperture da aggiungere oltre alla versione standard, risulta essere una scelta flessibile e davvero indicata in queste circostanze.

Il pagamento mensile direttamente tramite carta di credito e la comunicazione smart totalmente 100 % paperless che avviene tramite email ne fanno una delle scelte più all’avanguardia del 2022.

Perché è consigliata per i bambini che frequentano un centro estivo?

La flessibilità si adatta non solo con le coperture ma anche con la durata di esse: si avrà, infatti, la possibilità di disdire il contratto su base mensile in ogni momento e di attivare o, viceversa, bloccare le coperture mensilmente.

Per quanto riguarda il 2022 ancora non sono stati stilate o, almeno, pubblicate nuove versioni  assicurative di polizza per bambini che frequentano un centro estivo: sicuramente, infatti, molte norme andranno riviste per favorire e allargare ad un numero più ampio le norme igienico sanitarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.