Menu Chiudi

Assicurazione Negozio 2022: preventivo online, costi medi, furto e incendio, polizza obbligatoria, disdetta

Volete aprire un negozio nel 2022, avete già trovato il locale, ma vorreste anche assicurarlo? Esistono innumerevoli formule con le quali si consiglia di stipulare una polizza assicurativa per il proprio punto vendita, la maggior parte degli esercenti, però, cercano sempre una soluzione multi rischio o multiramo, che possa essere in grado di comprendere diverse garanzie diversificabili a seconda del tipo di attività commerciale. Alcune, ad esempio, potrebbero comprendere la merce da mettere in vendita, mentre altre riguardano soltanto i servizi da fornire ai clienti: dalla copertura assicurativa per la Responsabilità Civile verso Terzi alla tutela del contenuto e del locale da furti, incendi, fenomeni atmosferici o elettrici, esiste anche per quanto riguarda la copertura assicurativa un contratto preciso e personalizzato in base alle necessità di ognuno. Dai danni ai locali, a quelli alla merce; dal furto e la rapina alla rottura accidentale di vetri o lastre; fino alle catastrofi naturali, ma anche la tutela legale, la premorienza o l’invalidità dei soci: con una giusta ricerca, trovare la polizza assicurativa perfetta per il proprio negozio è possibile anche nel 2022 sia per le piccole e medie imprese che per le formule più moderne di business.

Qui troverete tutte le informazioni che vi servono su come effettuare un preventivo online, quali sono i costi medi, come funzionano le stipule furto e incendio, l’obbligatorietà della polizza e in che modo eventualmente disdire da essa.

Assicurazione sul Negozio 2022: preventivo online

Come trovare la soluzione migliore in una moltitudine di opportunità? Prima di incominciare la ricerca per richiedere una buona polizza assicurativa che sia in grado di coprire tutte le specifiche di cui si ha bisogno, è necessario avere ben chiaro ciò di cui si ha bisogno. Dopodiché, una volta chiarite le necessità e le esigenze del negozio, struttura, merce e personale compresi, si potrà passare allo step successivo: la compilazione del preventivo online. Sebbene molte grandi società assicurative mettano a disposizione del proprio consumatore diverse soluzioni per le piccole e medie imprese e, in maniera più generica, per il proprio business, come Allianz o UnipolSai che ormai sono attive soprattutto tramite l’applicazione apposita iOs o Google Play a seconda del dispositivo utilizzato, il modo più veloce e che maggiormente potrebbe aiutare ognuno a trovare esattamente la soluzione che sta cercando è rivolgersi ad uno tanti portali messi a disposizione nel web in cui basterà rispondere ad alcune semplici domande per avere una risposta immediata che possa suggerire le formule più adatte per richiedere una polizza assicurativa.

L’unica accortezza sarà quella di visionare in maniera accurata che, all’interno dell’url in cui ci troviamo, sia precisato il fatto che si stia per ricercare una polizza assicurativa per business: molti di questi portali, infatti, sono attivi anche per la ricerca di altre tipologie di contratto assicurativo, come automobili o moto, case o cura della persona e, pertanto, è necessario essere certi di non sbagliarsi.

Il primo portale che proponiamo dal quale nel 2022 è possibile ricavare la soluzione idonea alle vostre esigenze per ottenere una polizza assicurativa è Mio Assicuratore.it – Il tuo broker assicurativo personale online. Una volta verificato che si tratti della sezione business, non  “privati” o “professionisti” e neppure “casa e famiglia”, “salute”, “veicoli”, “RC professionale” o “tempo libero”, si potrà iniziare a completare il questionare per il preventivo: Mio Assicuratore.it – Il tuo broker assicurativo personale online, una volta entrato in contatto con le informazioni che verranno lasciate tramite lo stesso preventivo, sarà in grado di analizzarle, permettendo ai consumatori di scegliere i prezzi, le società di assicurazioni e i premi migliori fra numerosi preventivi elaborati in soli 30 secondi consentendo a tutti coloro che usufruiranno di tale polizza di risparmiare. Facendo click sul bottone verde con la scritta “Fai un preventivo” in bianco, l’intero processo avrà inizio.

Il negoziante alla ricerca del contratto assicurativo più vantaggioso e benefico per lui, si troverà di fronte ad un form da compilare con diverse domande a cui rispondere presentato dalla fittizia addetta al preventivo Giulia che inviterà i consumatori a trovare “l’Assicurazione Negozio più adatta a te!”.

La prima domanda consiste nel tipo di attività che si intende assicurare scegliendo l’esercizio corrispondete da un apposito menu a tendina che mostra tutte le tipologie in ordine alfabetico: abbigliamento, alimentari, antiquariato, arredamento, bar, bazar, beer shop, calzature, cartoleria, compro oro, edicola, elettronica, enoteca, escape room, estetica, farmacia, ferramenta, fioraio, foto copisteria, gadget, gelateria, giocattoli, gioielleria, informatica, kebab, libreria, ludoteca, minimarket, onoranze funebri, orologeria, paninoteca, parrucchiere, pasticceria, pescheria, pizza al taglio, profumeria, ricambi auto/moto/barca, ristorante, stabilimento balneare, supermercato, tabacchi, telefonia e, per concludere, nel caso in cui il vostro esercizio commerciale non sia compreso fra quelli in elenco, altro. Nel caso in cui doveste trovarvi di fronte a questa ultima situazione, una volta cliccato sulla voce “altro” verrà generato un nuovo campo da compilare in cui sarà necessario specificare l’attività.

La seconda, o terza nell’ultimo caso preso in esame, sezione del form, invece, riguarda l’estensione del locale in cui esercitate la vostra attività commerciale spaziando da un minimo di 0- 20 metri quadrati ad un massimo di oltre 400 mentre quella successiva la tipologia di uso in cui si dovrà scegliere fra tre risposte standard: la prima risposta copre il locale di proprietà, la seconda se si è in affitto mentre la terza nel caso in cui fosse locato a terzi.

Sarà poi necessario inserire il numero di addetti, scegliendo da un minimo di un solo addetto ad un massimo di dieci o oltre dieci; l’indirizzo con numero civico in cui si esercita la propria attività professionale, specificando anche il comune e il codice di avviamento postale e, infine, scegliere fra la risposta affermativa e quella negativa a crocette alle ultime due domande della sezione: se si abbiano mai avuto sinistri per questo negozio o locale e se si abbia già una polizza assicurativa negozio già attiva al momento della compilazione del form per la richiesta di preventivo online per la ricerca di un contratto assicurativo sul proprio negozio nel 2022. Nel caso in cui questa ultima domanda dovesse ricevere una risposta avversativa sarà necessario, prima di continuare con la seconda sezione del preventivo online, specificare la data di scadenza prevista precisando oltre al mese e l’anno, anche il giorno esatto.

La seconda ed ultima parte prima di avviare l’analisi dei dati della richiesta e il calcolo dei preventivi idonei a tale risposte disponibili attualmente online, sarà necessario specificare l’identità del contraente scegliendo, inizialmente, la risposta opportuna fra i riquadri a crocette fra maschio, femmina e persona giuridica.

Nei primi due casi, poi, sarà necessario inserire il nome, il cognome, l’indirizzo e- mail e il numero di telefono cellulare, mentre nell’ultimo occorrerà specificare, oltre all’indirizzo e- mail e al numero telefonico, anche la ragione sociale.

In tutti e tre i casi, però, sarà presente una scritta in un tono rosso arancione che chiede al consumatore che sta compilando il form per il preventivo online se sia in possesso di un eventuale codice sconto: in caso di risposta affermativa basterà cliccare sulla frase per far aprire un piccolo riquadro in cui sarà possibile inserire il codice ed utilizzarlo cliccando, immediatamente a sinistra, su “riscatta codice”.

Dopo aver dato il proprio consenso al trattamento dei dati dichiarando di aver preso visione dell’informativa privacy e, inoltre, di aver preso visione ed accettare il contenuto dei Termini e Condizioni di utilizzo del servizio esprimendo i consensi per le dichiarazioni obbligatorie dopo aver visionato due apposite sezioni che si apriranno automaticamente cliccando sul riquadro da barrare in caso di risposta affermativa valide su tutto il network di Mio Assicuratore. It prima dell’avvio del calcolo per trovare il preventivo online per trovare la polizza assicurativa idonea ad ogni esigenza, si dovrà confermare una ultima affermazione obbligatoria ai fini dell’analisi prima e del calcolo poi.

Il consumatore, infatti, dovrà dichiarare di avere stampato, letto, compreso ed archiviato su supporto duraturo l’informativa precontrattuale, di “aver ricevuto la tabella ALLEGATO 1 dell’informativa precontrattuale contenente le informazioni sui livelli provvigionali che vengono riconosciuti dalle compagnie di assicurazione o intermediari assicurativi con cui MioAssicuratore Srl ha rapporti di affari nel ramo RCA” e, per concludere, di “aver preso visione dei set informativi relativi ai prodotti assicurativi, già predisposti e pubblicati sui siti internet aziendali delle compagnie di assicurazione od intermediari assicurativi di cui il preventivatore di MioAssicuratore Srl fornisce quotazioni (consapevole del fatto che – per quanto riguarda la documentazione suddetta – sarà sempre visibile nella pagina di visualizzazione dei preventivi e/o nella pagina di riepilogo del preventivo scelto su mioassicuratore.it)”.

A questo punto il consumatore potrà cliccare su un nuovo bottone verde con scritta bianca “calcola preventivi” e incominciare, di fatto, a valutare in base alla sua esperienza e alle sue necessità tramite un contatto diretto il preventivo migliore.

Quanto costa un’assicurazione che copra il negozio per la propria attività commerciale nel 2022

Un volta che il negoziante ha compilato il form per il preventivo online e il calcolo è stato già effettuato, come può scegliere la formula migliore per lui ed il suo esercizio commerciale?

La soluzione è semplice: ogni negoziante contraente richiedente polizza assicurativa per la propria attività commerciale deve tener conto necessariamente di due fattori prima di confermare la scelta del contratto assicurativo che coprirà il negozio. Il primo fattore è, come abbiamo specificato in apertura di articolo, l’analisi dei bisogni necessari del proprio negozio. È, quindi, estremamente importante avere chiare le necessità e le problematiche del proprio esercizio, sia relative al negozio, al locale e al personale che vi lavora, per poter scegliere il giusto contratto che possa garantire stabilità e sicurezza. Il secondo fattore, invece, non meno importante del primo, è il costo: per quanto siate disposti a coprire con una polizza assicurativa il vostro esercizio commerciale, infatti, neppure nel 2022 è trascurabile il costo e i benefici che si potrebbero trarre da un valido contratto assicurativo.

Vediamo, per questa ragione, quali sono i costi medi della polizza assicurativa sul negozio nell’anno corrente, 2022.

I prezzi di una polizza assicurativa, infatti, variano molto anche a parità di copertura offerta dalla società assicurativa: troviamo, in questo frangente, ulteriori numerosi fattori che possono variare totalmente la spesa che andrà sostenuta dopo la stipula del contratto assicurativo.

Se la polizza assicurativa che stiamo per stipulare comprende, ad esempio, anche la Responsabilità Civile e la tutela legale, sarà determinante il numero di dipendenti che operano nell’attività lavorativa per la quale si sta chiedendo assicurazione: è proprio per questa ragione, essere certi, cioè, di non trovarsi a pagare più del necessario, che ogni volta che termina un determinato periodo assicurativo, si dovrebbe consegnare un report con qualsiasi eventuale cambiamento di numero degli addetti, che sia in aumento o in riduzione, per poter calcolare un nuovo premio per il periodo successivo.

A partire dal numero di dipendenti, sarà facile dedurre quali siano gli altri fattori determinanti un aumento o una diminuzione del prezzo di un contratto assicurativo per il proprio negozio del 2022, soprattutto se si è risposto al form per il preventivo online. Il costo di una assicurazione per la salvaguardia del proprio esercizio commerciale, infatti, dipende anche dal valore della merce che viene venduta che, ad esempio, potrebbe essere sottoposta, in base ad esso, ad un maggiore o ad un minore rischio di furto o rapina. Allo stesso modo, anche le dimensioni del negozio potrebbero rivelarsi determinanti: più un locale per un esercizio commerciale sarà ampio, maggiori saranno i rischi di imbattersi in danni o pericoli.

A parità di rischio, inoltre, vi è un ulteriore fattore da prendere in considerazione: la località o, più nel particolare, la zona precisa in cui vi è il locale in cui si svolge la vostra attività commerciale.

Una differenza ancora maggiore sulla spesa per il contratto assicurativo per garantire la salvaguardia del proprio negozio nel 2022, però, è data da ciò che tale stipula riesce  comprendere. Incendio del fabbricato, che copre anche esplosioni, scoppio, spese di demolizione, sgombero et similia, incendio alle merci contenute al suo interno, Responsabilità Civile verso terzi e verso i dipendenti, ricorso terzi, assistenza di un team di artigiani pronto ad operare su guasti improvvisi 24 ore al giorno e, come vedremo a breve, furto e rapina: questi sono solo alcuni dei benefici che la stipula di un contratto assicurativo può offrire ai negozianti nel 2022 e più saranno presenti, maggiore sarà anche il costo dell’assicurazione stessa.

Assicurazione furto e incendio per il proprio negozio nel 2022

È un must per ogni tipo di assicurazione, compresa casa, auto e moto, e si rivela una caratteristica importante anche nel momento in cui si arriva a chiudere un contratto assicurativo per il proprio esercizio commerciale nel 2022: stiamo parlando della garanzia contro gli incendi. Le compagnie assicurative, infatti, soprattutto quando si tratta di assicurazione contro gli incendi, mantengono il prezzo piuttosto basso. Proprio per questa ragione siamo propensi a consigliare a tutti i consumatori che vogliano garantirsi una stipula di contratto assicurativo completa di aggiungere alla garanzia di Responsabilità Civile almeno quella che garantisca una copertura non indifferente in caso di incendio che, nel momento in cui si dovesse verificare, potrebbe incidere in maniera davvero molto fastidiosa nel budget dell’attività, portando, talvolta, persino alla chiusura della stessa.

Più complicato è, invece, il discorso per la polizza che comprende la salvaguardia in caso di furto. In un contratto assicurativo per la salvaguardia del negozio nel 2022, in una formula multirischio, la copertura per furto risulta essere fra le più costose, sebbene sia sempre consigliabile da inserire per restare coperti anche nel caso in cui dovessero rapinare la vostra merce o una parte di essa, nel caso in cui si decidesse di non assicurarla in toto. Anche solo assicurare una parte di contenuto del negozio risulterebbe vantaggiosa, soprattutto se confrontata all’assenza totale di coperture in caso di furto: non solo tendenzialmente è difficile che un ladro riesca a rubare tutto il contenuto di un magazzino, ma, anche nei casi più tragici, avere un minimo risarcimento del danno può rivelarsi sostanziale.

Assicurare il negozio: la polizza è obbligatoria nel 2022?

La polizza assicurativa per il proprio negozio, così come nel 2019, anche nel 2022 non si presenta come obbligatoria, a differenza dell’assicurazione di Responsabilità Civile per i professionisti che, invece, dal 2012 devono presentarla necessariamente.

Nonostante questo, resta una caratteristica estremamente consigliata: qualora il locale di un negozio andasse a fuoco e danneggiasse anche altri edifici nelle vicinanze, senza una assicurazione idonea non solo il negoziante dovrebbe ricominciare da zero la propria attività senza risarcimento alcuno, ma sarebbe ritenuto anche responsabile dei danni procurati agli stessi edifici nelle vicinanze che, quindi, dovranno ricevere un risarcimento dal negoziante già colpito.

Come fare disdetta della polizza assicurativa per l’esercizio commerciale nel 2022

Effettuare nel 2022 una disdetta dal proprio contratto assicurativo per il negozio è estremamente semplice, ma occorre prendere in considerazione una caratteristica essenziale: tendenzialmente ogni assicurazione per negozio è sottoposta alla clausola del “tacito rinnovo”, cioè si aggiorna automaticamente. Per qualsiasi variazione (come il numero dei dipendenti di cui sopra, ad esempio), pertanto, sarà necessario contattare la compagnia assicurativa che avrà un documento apposito da compilare per richiedere la disdetta.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.