Menu Chiudi

Assicurazione CAI 2022: modulo richiesta, cosa copre, prezzi e obblighi

Il Club Alpino Italiano – CAI è l’associazione più antica d’Italia che raccoglie alpinisti e appassionati di montagna. La sua fondazione, infatti, risale al 1853 a Torino, per volere di Quintino Sella e da allora è ancora attiva.

A tutti i suoi Soci, il CAI offre interessanti soluzioni assicurative. In questo articolo vedremo come funziona l’assicurazione CAI il modulo di richiesta, cosa coprono le polizze CAI, i prezzi e quando è obbligatoria sottoscriverla. 

Come funziona l’assicurazione CAI 2022 per soci e non soci

Come accade per ogni associazione anche nel caso del CAI, le assicurazioni si distinguono in due tipologie:

  • assicurazione per soci;
  • assicurazione per non soci.

Naturalmente, tra le due tipologie assicurative esistono delle differenze.

L’assicurazione per soci, a sua volta si distingue in più tipologie.

Assicurazione automatica CAI con iscrizione

Si tratta di un tipo di assicurazione di cui possono usufruire automaticamente tutti i soci iscritti all’associazione e cioè tesserati. Questa tipologia di assicurazione consente di beneficiare delle seguenti coperture:

  • infortuni durante attività istituzionale;
  • infortuni titolati durante attività istituzionale e personale;
  • responsabilità civile durante attività istituzionale;
  • responsabilità civile titolati in attività personale;
  • soccorso alpino in attività istituzionale e personale;
  • tutela legale durante l’attività istituzionale.

Assicurazione a richiesta CAI

Questo tipo di assicurazione non è automatica con l’iscrizione ma deve essere personalmente richiesta dal socio che decide di usufruire di questa polizza, la quale comprende le seguenti coperture:

  • infortuni durante attività istituzionale;
  • infortuni titolati;
  • infortuni qualificati;
  • infortuni soci durante attività personale;
  • responsabilità civile qualificati durante attività personale;
  • responsabilità civile soci in attività personale;
  • soccorso durante spedizioni extraeuropee.

Assicurazione non soci CAI

Per i non soci, invece, la polizza assicurativa è solamente a richiesta e copre le seguenti condizioni:

  • infortuni soci in attività istituzionale;
  • soccorso alpino in attività istituzionale durante una sola giornata oppure da due a sei giorni.

Ne consegue, che ovviamente, per usufruire della massima copertura assicurativa, sia indispensabile essere tesserati, quindi soci del Club. Per essere soci del Club basta associarsi presso la sede di una delle sezioni sparse sul territorio nazionale, ogni regione e ogni capoluogo hanno infatti una sezione apposita competente per il territorio circostante. 

Modulo richiesta in PDF per sottoscrivere le assicurazioni CAI 2022

Se state valutando di sottoscrivere una polizza assicurativa CAI, sappiate che potete farlo in qualsiasi momento, tenendo ovviamente sempre ben presente che esistono due tipologie di polizze da sottoscrivere a seconda che siate o non siate soci.

Su sito ufficiale del CAI, nell’apposita sezione Assicurazioni è possibile prendere visione delle circolari ufficiali promulgate in merito, delle tipologie assicurative che è possibile sottoscrivere. All’interno della sezione, sotto l’anno di riferimento, il 2022, si trovano tutti i moduli per la richiesta di assicurazione scaricabili in PDF e utili alla sottoscrizione della polizza assicurativa.

I moduli per presentare la richiesta di assicurazione sono ben 12 e si distinguono a seconda del tipo di richiesta assicurativa che il socio necessita di ottenere. Naturalmente, ricordiamo che i moduli di richiesta servono a richiedere coperture assicurative aggiuntive a quelle che invece vengono riconosciute automaticamente, nel momento in cui si effettua il tesseramento. 

I moduli vanno tutti compilati in duplice copia, solo dopo aver attivato sulla Piattaforma di Tesseramento CAI, la propria richiesta di assicurazione. La Piattaforma di Tesseramento consente poi di attivare un profilo personale che dà diritto di accesso all’Area Riservata presente sul sito ufficiale del CAI, attraverso la quale è possibile gestire la propria posizione socio.

Tornado al modulo, come dicevamo deve essere sottoscritto in duplice copia dichiarando:

  • dati e recapiti personali;
  • la relativa forma assicurativa richiesta (spuntando la casella apposita);
  • la presa visione e l’accettazione delle clausole e delle condizioni associative.

Infine, ogni parte del modulo va sottoscritta apponendo la propria firma e conservando la copia per tutto l’anno di validità dell’assicurazione. La polizza è attiva per tutto l’anno solare in corso, quindi una polizza assicurativa effettuata alla fine dell’anno ha una validità per il solo periodo rimanente. Quando poi scatterà il nuovo anno, la polizza va nuovamente rinnovata oppure modificata nelle sue clausole, laddove fosse necessario.

Cosa coprono le polizze CAI 2022

Le polizze CAI coprono davvero una grande quantità di situazioni che potremmo elencare come segue:

  • Infortuni Soci, Titolati, Qualificati;
  • Responsabilità Civile;
  • Soccorso Alpino Soci;
  • Soccorso Spedizioni Extraeuropee;
  • Infortuni Soci in attività personale;
  • Tutela Legale;
  • Montagnaterapia.

Vediamo nel dettaglio come si articolano le circostanze coperte dall’assicurazione CAI.

Infortuni: si configurano come tali tutte quelle situazioni che comportano per l’assicurato un infortunio che comporta inabilità al lavoro, invalidità lieve o permanente e morte. In questi casi viene corrisposta un’indennità che compensi il danno subito e la perdita della persona stessa. Naturalmente non tutti gli infortuni sono risarciti dall’assicurazione, ad esempio, un infarto sopraggiunto durante un’attività alpina non viene risarcita poiché rientra nella casistica delle morti naturali. Mentre invece un incidente è una condizione imprevista e sopraggiunta che invece è suscettibile di risarcimento. A seconda poi della posizione dell’associato (socio, titolato, qualificato, non socio) nei confronti del Club e dell’attività svolta (istituzionale o personale) durante il l’infortunio sopraggiunto il risarcimento si configura in diverse modalità.

Responsabilità civile: consiste nell’obbligo a carico di un soggetto di sottostare alla sanzione prevista in caso di un comportamento antigiuridico. In altre parole, si tratta della condizione tale per cui la polizza tutela proprio il responsabile del danno provocato involontariamente a terzi. Attenzione però, proprio la caratteristica dell’involontarietà è fondamentale, infatti in presenza di comportamento, doloso o negligente, l’assicurazione non procede con il risarcimento. 

Soccorso: si tratta di una contingenza molto specifica e tipica del soccorso alpino, sono comprese nella polizza tutte le coperture relative alle operazioni di ricerca, salvataggio, recupero di dispersi o in pericolo di vita. In questa clausola è compresa anche la diaria di ricovero. 

Tutela legale: la polizza copre le spese legali e i compensi al legale incaricato. Inoltre, copre anche le spese per l’intervento di eventuali Consulenti Tecnici di parte (CTP), Consulenti d’Ufficio (CTU) oltre alle spese da sostenere in giudizio di fronte a pretese risarcitorie, in processi di negoziazione o mediazione.

Montagnaterapia: questa singolare eventualità viene tutelata dalla polizza a garanzia dei partecipanti a gite, escursioni, uscite (anche di più giorni)  effettuate a scopo terapeutico, socio educativo e riabilitativo.

Prezzi della polizza CAI 2022

Come abbiamo già ribadito, l’iscrizione al CAI garantisce automaticamente la copertura assicurativa per infortuni, responsabilità civile e soccorso i cui costi sono compresi nella quota associativa.

Nel caso degli infortuni, qualora l’associato volesse disporre di un pacchetto aggiuntivo che comprende tutele ulteriori (morte, invalidità permanente, spese per cure), dovrà corrispondere un premio annuo ulteriore pari a 4,60 euro.

Invece, le coperture e i premi assicurativi per infortunio per titolati e qualificati sono i seguenti:

  • 12 mesi € 122,00;
  • 9 mesi € 91,50;
  • 6 mesi € 61,00;
  • 3 mesi € 30,50.

Nel caso in cui si volessero aggiungere indennità per morte, invalidità permanente e spese per cure i costi saranno i seguenti:

  • 12 mesi € 244,00;
  • 9 mesi € 183,00;
  • 6 mesi € 122,00;
  • 3 mesi € 61,00.

Per quanto attiene la responsabilità civile, non vi è differenza tra la tipologia di soci, poiché indistintamente i premi assicurativi saranno i seguenti:

  • 12 mesi: € 12,50;
  • 9 mesi: € 9,50;
  • 6 mesi: € 6,50;
  • 3 mesi: € 3,50.

Discorso diverso, invece, per i non soci che invece possono pagare a giornata. In questo caso i prezzi delle polizze saranno i seguenti (divisi per tipologia assicurativa):

  • Infortuni: Premio al giorno per persona € 7,50; Premio al giorno per persona integrativo € 15,00.
  • Soccorso alpino: 1 giorno € 4,05; da 2 a 6 giorni € 8,10.
  • Montagna terapia: € 6,00;
  • Diaria ricovero: € 2,00;
  • Responsabilità civile: € 12,50.

Quando l’assicurazione CAI è obbligatoria?

In linea di massima, l’assicurazione CAI è sempre obbligatoria, sia nel caso in cui si sottoscrive il tesseramento annuale, sia nel caso in cui non si è soci del club, ma si prende parte ad iniziative e uscite organizzate in contesti in cui il CAI è l’istituto di riferimento.

Ciò che fa la differenza, però, è la modalità di sottoscrizione della polizza e soprattutto la tipologia di assicurazione che è possibile sottoscrivere.

Infatti, nel caso in cui il soggetto sottoscrivesse il tesseramento con il Club l’assicurazione in quel caso è automatica e  non occorre procedere con l’attivazione di una polizza.

Invece, nel caso in cui il socio svolgesse attività di montagna con regolare frequenza, oppure nel caso in cui, per necessità personali (come nel caso di terapie specifiche) dovesse recarsi in montagna per effettuare un’attività inerente all’ambito della riabilitazione, allora in questi casi la polizza diventa obbligatoria.

Analogamente accade nel caso in cui si svolgessero attività sporadiche come gite, eventi, oppure attività istituzionali tali per cui non è necessaria l’iscrizione all’associazione.

Anche in questi casi, tuttavia, è fondamentale sottoscrivere una polizza quantomeno giornaliera per usufruire della copertura assicurativa necessaria a tutelare la nostra salute e quella dei più cari. Ricordiamo infine che le polizze CAI non sono a rinnovo automatico, come accade per ogni altra polizza assicurativa, ma vanno sottoscritte nuovamente ogni anno, con la possibilità di estendere e/o modificare le clausole sottoscritte in precedenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.