Menu Chiudi

Assicurazione Vespa d’Epoca 2022: con o senza FMI per Vespa 50, 125 o 150 storica

Se si è in possesso di una Vespa d’Epoca, esistono tipi di polizze assicurative con agevolazioni proprio per questo tipo di veicoli. Per poter essere considerata d’epoca, la vostra Vespa dovrà essere stata immatricolata almeno una ventina di anni prima e per ottenere la certificazione che testimoni questo, bisogna rivolgersi all’Automotoclub Storico Italiano (ASI), l’unico ente che è in grado di rilasciare la documentazione per poter attestare la vostra Vespa come d’epoca. L’ASI è una federazione nazionale, a cui si appoggiano diversi club nel territorio nazionale; per potersi iscrivere, è obbligatorio tesserarsi e versare una quota pari o maggiore a 100 euro.

In questo modo, la Vespa potrà essere registrata presso l’Automotoclub Storico Italiano o al Registro Storico della Federazione Motociclistica Italiana (FMI): la Vespa sarà così radiata dai registi del P.R.A. e, quindi, non potrà essere più utilizzato per circolare normalmente, ma potrà essere usato solo nei raduni autorizzati. Il mezzo dovrà, quindi, essere custodito in un luogo appartato, o in un museo o in un locale protetto, sia pubblico che privato. Per potersi iscrivere al Registro Storico della Federazione Motociclistica Italiana è obbligatorio che i veicoli siano in perfette condizioni e che non siano stati modificati con pezzi non originali.

Ma per poter partecipare ai raduni appena citati, la Vespa dovrà essere coperta da una polizza di assicurazione che sia specifica proprio per il veicolo d’epoca. La polizza assicurativa dovrà essere completa dei nomi dei conducenti.

La polizza assicurativa che copre i veicoli d’epoca è una polizza che comprende la responsabilità civile (RC) e che copre i danni in caso di incidente o in caso di danni a terzi, solamente nei casi in cui ci siano dei raduni autorizzati o delle parate.

A differenza delle altre polizze assicurative, la polizza sui veicoli d’epoca non segue la logica del bonus e del malus, la polizza, inoltre, non è modificabile ed è fissa. Per richiedere una polizza assicurativa su una Vespa d’epoca, bisogna ottenere il certificato dall’A.S.I che possa certificare l’età della propria vespa e da esso, è possibile calcolare il premio di assicurazione annuale che non può superare i 400 euro. Un’altra peculiarità delle polizze di assicurazione per i veicoli d’epoca, è la possibilità di inserire l’opzione “guida libera”, che consente a chiunque di guidare il proprio veicolo d’epoca, oppure si può semplicemente inserire la lista comprendente dai conducenti che potrebbero guidare la Vespa.

Le agevolazioni fiscali riguardanti le Vespe d’epoca sono possibili solo per i motocicli che siano stati immatricolati da almeno 30 anni, ovvero una riduzione sulla tassa di circolazione e l’esenzione dal pagamento del bollo.

Ovviamente, le coperture assicurative cambiano a seconda del tipo di assicurazione che si stipula con la compagnia assicurativa, ma non potrà coprire i danni arrecati a terzi, se la Vespa viene usata in tragitti quotidiani e non in raduni organizzati.

Per poter richiedere una polizza assicurativa per una Vespa d’epoca, bisogna avere obbligatoriamente un’età minima di 23 anni, la Vespa deve avere almeno vent’anni ed essere iscritta all’A.S.I.
Come per tutti gli altri veicoli e tutti gli altri tipi di polizza assicurativa, anche la Vespa d’epoca deve sottostare ad una revisione, che bisogna effettuare ogni anno.

L’iscrizione della Vespa all’Automotoclub Storico Italiano ha un costo di 100 euro annuali. Il prezzo della polizza assicurativa per una Vespa d’epoca dipende dalle clausole che vengono aggiunte, come, per esempio, l’assicurazione per furto, incendio e per gli atti vandalici. Nel caso la Vespa sia inserita nel Registro Storico, non ci sarà bisogno di pagare il bollo o, nel caso, la Vespa sia stata immatricolata da oltre 30 anni. Se, invece, la Vespa è stata immatricolata da meno di vent’anni, allora bisognerà pagare il bollo, che equivale ad una cifra di circa 20 euro; se la Vespa è stata immatricolata in un periodo che varia dai 20 ai 29 anni fa, il costo del bollo sarà dimezzato, ma solo nel caso il veicolo sia stato registrato nel Registro Storico.

Ma vediamo insieme quali sono le migliori assicurazioni per Vespe d’epoca 50, 125 e 150 con o senza FMI.

Assicurazione per Vespa d’epoca 50 con iscrizione FMI

Ci sono diversi tipi di polizze assicurative per quanto riguarda una Vespa d’epoca di cilindrata 50.

Le assicurazioni sui motocicli d’epoca tengono conto dell’iscrizione del veicolo nel Registro del Centro Storico del Dipartimento per i Trasporti Terrestri, questo perché, la loro circolazione non è come per tutti gli altri veicoli, ma perché possono essere utilizzate solo nei casi di raduni autorizzati o durante le parate. I costi di queste assicurazioni sono molto inferiori rispetto a quelle degli altri veicoli, ma non ci sono tassi fissi, perché tutto dipende dalle compagnie assicurative e dipende anche dal tipo di polizza.

Un esempio è la Bartolini & Mauri, che si occupa anche di stipulare polizze assicurative per veicoli storici. Una delle sue polizze assicurative migliori è la Oldtimer, una polizza pensata per gli amanti dei veicoli d’epoca, che permette di assicurare fino ad un massimo di 25 veicoli d’epoca. In questo caso, devono essere passati almeno 20 anni dall’immatricolazione della Vespa d’epoca ed il cliente deve essere iscritto ad un club di veicoli storici. La polizza comprende la Responsabilità Civile, la copertura per danni subìti dal conducente, la copertura dai danni subìti per l’incendio del veicolo, copre anche il costo per il recupero del veicolo, la tutela legale e l’assistenza stradale in caso di guasto. È possibile fare in maniera facile e veloce, un preventivo online sul sito ufficiale della compagnia di assicurazioni.

Inoltre, se si è iscritti al FMI e la Vespa è iscritta al Registro Storico, ci sono tre comode agevolazioni in base alla data di immatricolazione della Vespa: se la Vespa è stata immatricolata da un periodo superiore ai 25 anni, si può accedere ad una polizza vantaggiosa, che prevede la copertura dei danni, ad un prezzo di 143 euro l’anno; nel caso, invece, il veicolo sia stato immatricolato in un periodo inferiore ai 25 anni, con la polizza Oldtimer, prevede una polizza assicurativa al prezzo di 195 euro all’anno; se, invece, la Vespa è stata immatricolata in un periodo pari o maggiore ai 30 anni, la polizza assicurativa avrà un costo di appena 100 euro.

Al momento della sottoscrizione, possono essere inseriti fino ad un massimo di 4 conducenti per la Vespa, ma solo se hanno superato i 21 anni di età.

Migliori assicurazioni per Vespe d’epoca FMI con cilindrata 125

La Vespa 125 è uno dei modelli più utilizzati in Italia e molti di questi motocicli sono considerati d’epoca.

Una delle migliori polizze assicurative sul mercato è quella di SaraVintage. SaraVintage si occupa delle polizze assicurative ideate per i possessori di veicoli d’epoca, tra cui i motocicli. La loro polizza assicurativa è riservata sia ai proprietari di auto che abbiano più di 40 anni e sia ai proprietari di motocicli che abbiano almeno 30 anni e che siano iscritti al Registro Storico della Federazione Motociclistica Italiana o ad altri club che siano riconosciuti.

Nella polizza assicurativa sono compresi la RC auto, ovvero la responsabilità civile che comprende la copertura della Vespa per danni causati a terzi mentre si è alla guida del veicolo, obbligatoria per la legge italiana. Ci sono anche riduzioni sul prezzo dell’assicurazione se si ha un’età compresa tra i 30 ed i 75 anni. La copertura dell’assicurazione copre i danni durante le manifestazioni non competitive, le parate, i raduni organizzati, i concorsi di eleganza e negli incontri con altri collezionisti di veicoli d’epoca.

Ma la polizza assicurativa può essere personalizzata con diverse soluzioni, per poter proteggere il motociclo da altri danni. SaraVintage prevede delle integrazioni nella polizza assicurativa: la polizza incendio, furto e rapina, così da poter essere rimborsati nel caso il veicolo prenda fuoco o che venga rubata; la polizza Globale Complementari, che copre i piccoli danni fatti alla Vespa d’epoca, come piccoli graffi, essendo veicoli più delicati rispetto a quelli canonici; la polizza eventi speciali, come eventi atmosferici particolarmente violenti, come grandinate e trombe d’aria o danni dovuti ad atti vandalici; la polizza Formula Garage, che comprende delle riduzioni per il costo del ricovero del veicolo.

Ci sono anche polizza da stipulare che comprendono delle integrazioni dedicate anche al conducente, come l’assistenza legale, che verrà pagata direttamente dalla compagnia di assicurazioni, nel caso si debba ricorrere alle vie legali per danni ed un’integrazione che comprende gli infortuni sul conducente, anche nel caso di fermo improvviso e che comprende la copertura totale di danni al conducente.

Se il cliente è socio Aci, avrà uno sconto del 15% sulla polizza assicurativa RCA, mentre se è socio del Club Aci Storico, avrà altri vantaggi: uno sconto del 25% sull’RCA, una riduzione a 100 euro sulla franchigia, nel caso ci sia un sinistro e la possibilità di acquistare la garanzia Kasko Collisione, che copre i danni fatti al veicolo in caso di incidente con un altro veicolo.

Se si sceglie la compagnia assicurativa SaraVintage, si avrà anche la possibilità di usufruire di centri convenzionati alla compagnia assicuratrice e si potranno avere delle agevolazioni in caso ci si rivolga a carrozzerie e centri specializzati nella riparazione di cristalli e danni dovuti a grandine. La lista dei centri con agevolazioni è disponibile sul sito ufficiale della compagnia assicurativa.

Assicurazione Vespa d’epoca 150 con iscrizione FMI

Anche per le Vespe d’epoca con cilindrata 150 sono disponibili diverse polizze assicurative vantaggiose. Un esempio è quella della compagnia assicurativa Groupama, con l’offerta pensata per i veicoli storici: Guidamica Veicoli Storici.

Per poter sottoscrivere questa polizza assicurativa, il veicolo deve essere adibito all’uso proprio, devono essere passati almeno 30 anni dalla data di costruzione (se è l’età di costruzione, invece, è maggiore ai 40 anni, bisognerà classificarlo come veicolo storico o come veicolo da collezione), bisogna essere in possesso della certificazione dell’ASI o da altri club riconosciuti ed il richiedente deve essere socio dell’FMI. Il veicolo da assicurare potrà essere utilizzato solo nel caso di gare non competitive, raduni, sfilate ed incontri con altri collezionisti e non potrà essere utilizzato in attività lavorative e professionali.

Questa polizza assicurativa ha un massimale di 5’000’000,00 euro con un’aggiunta di 1.000.000,00 euro nel caso di danni a cose o persone. Il premio assicurativo dipende dalla zona di residenza e dalla propria classe di merito, ma sono possibili delle riduzioni in caso si sottoscrivano polizze assicurative per più mezzi d’epoca.

Nella polizza sono ammessi due conducenti, ma c’è anche la possibilità di allargare fino a 4 conducenti.

La polizza assicurativa comprende la Responsabilità Civile, la Carta Verde e la Polizza per Infortunio, mentre sono facoltative le integrazioni per assistenza, rinuncia alla rivalsa ed in caso di danni per furto ed incendio.

Altra polizza assicurativa molto vantaggiosa è quella con Helvetia, che ha pensato una polizza assicurativa adatta per i veicoli d’epoca: la polizza HelvetiaInMovimento Veicoli d’Epoca. La polizza è nata per la grande passione per il possesso di auto e motocicli d’epoca.

Questa polizza assicurativa prevede la tutela della Vespa d’epoca, sia per danni inflitti da terzi e sia per danni che potrebbero essere provocati dal veicolo, avendo comunque la possibilità di usufruire di un’assistenza 24 su 24 e 7 su 7 e la possibilità di usufruire anche della tutela legale, in caso di danni.

La polizza comprende la Responsabilità Civile, che prevede il risarcimento in caso di danni provocati, in modo involontario, a cose e persone durante l’uso del veicolo.

In più, è possibile aggiungere delle integrazioni, come la HelvetiaAssistence, che prevede una protezione del conducente e del veicolo in caso di sinistro. Infatti, nel caso di guasto del veicolo, incendio, incidente, tentato furto o consumato, rapina ed infortunio, la compagnia assicurativa Helvetia promette di occuparsi del soccorso stradale, del pagamento dell’albergo, del rientro del conducente e del rimpatrio del veicolo dall’estero. È possibile anche integrare la Tutela legale della circolazione, difatti, la compagnia assicurativa Helvetia si propone di pagare le eventuali spese giudiziali ed extragiudiziali, nel caso si vada in tribunale. Altra integrazione possibile è la copertura dei danni in caso di infortunio del conducente, quando sale o scende dal veicolo, quando carica o scarica i bagagli o quando si effettuano dei controlli o delle riparazioni al veicolo.

Migliori Assicurazioni per Vespa d’epoca senza FMI

Come abbiamo potuto vedere, tanti sono i vantaggi per le Vespe d’epoca che sono iscritte all’FMI: esistono agevolazioni sul prezzo, ma anche diverse limitazioni per l’uso. Nel caso non ci sia una certificazione per la Vespa d’epoca, bisogna stare attenti ai club che promettono polizze assicurative, poiché molto spesso, questi club sono solo degli intermediari tra il proprietario del veicolo storico e compagnia di assicurazioni che non hanno facoltà nel rilasciare assicurazioni. Molto spesso, infatti, più che rilasciare una polizza assicurativa, questi club rilasciano semplicemente degli attestati di storicità, quindi, bisogna sempre accertarsi.

Ma c’è un modo per trovare delle polizze di assicurazione anche senza certificazione. In questo caso, la Vespa deve avere una data di costruzione o di prima immatricolazione di almeno 30 anni; nel caso, invece, la Vespa faccia parte di una collezione, si possono tenere in considerazione anche i motocicli che abbiano una data di costruzione o una data di immatricolazione con almeno 20 anni.

La Vespa deve però avere alcune caratteristiche, come il valore storico del veicolo e la sua integrità, ovvero non devono essere presenti pezzi di ricambio che non siano originali. Il valore della storicità del veicolo viene dato da club specializzati e riconosciuti.

In questo caso, avremo una polizza di assicurazione con una franchigia fissa ed assoluta e ci sarà la possibilità di far guidare il veicolo fino a 4 conducenti autorizzati, che abbiano, però, un minimo di 25 anni di età.

La Sara Vintage propone una polizza assicurativa per i veicoli senza certificazione, che abbiano un’età di almeno 20 anni. Nel caso abbiano un’età compresa tra i 20 anni ed i 39 anni, la Vespa dovrà essere presente nell’elenco della compagnia, mentre, nel caso abbia un’età pari o maggiore ai 40 anni, non ci saranno vincoli per la polizza.

Nella polizza è compresa la Responsabilità Civile, che copre i danni inflitti alla guida del veicolo a cose e persone, la copertura dei danni in caso di incendio, furto e rapina, la copertura dei danni in caso ci siano eventi socio-politici (come manifestazioni o cortei), oppure atti vandalici ed eventi atmosferici, la copertura dei danni in caso di perdita delle chiavi o rottura dei cristalli, la copertura dei danni in caso di infortuni al conducenti e la possibilità di integrare la tutela legale.
Nel caso il richiedente sia socio ACI, sarà disponibile uno sconto del 15% sul premio RCA.

Un’altra compagnia assicurativa che propone polizze assicurative su Vespe d’epoca senza certificazione è la compagnia Assiprev, che offre polizze assicurative comprendenti la Responsabilità Civile. Ma è possibile integrare anche altri servizi, come la copertura per infortuni al conducente, la copertura dei danni in caso di incendi e la possibilità di usufruire dell’assistenza stradale e della tutela legale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.